uap:Extension (Windows 10)

Dichiara un punto di estendibilità per l'app.

Gerarchia degli elementi

<Pacchetto>

    <Applicazioni>

         <Applicazione>

              <Estensioni>

                   <uap:Extension>

Sintassi

<uap:Extension
  Category = 'A string that can have one of the following values: "windows.fileTypeAssociation", "windows.protocol", "windows.autoPlayContent", "windows.autoPlayDevice", "windows.shareTarget", "windows.search", "windows.fileOpenPicker", "windows.fileSavePicker", "windows.cachedFileUpdater", "windows.cameraSettings", "windows.accountPictureProvider", "windows.printTaskSettings", "windows.lockScreenCall", "windows.appointmentsProvider", "windows.alarm", "windows.webAccountProvider", "windows.dialProtocol", "windows.appService", "windows.mediaPlayback", "windows.print3DWorkflow", "windows.lockScreen", "windows.aboveLockScreen", "windows.personalAssistantLaunch", or "windows.voipCall".'
  Executable = 'A string with an optional value between 1 and 256 characters in length, that must end with ".exe", and cannot contain the following characters: <, >, :, ", |, ?, or *. Specifies the default executable for the extension. If not specified, the executable defined for the app is used.  If specified, the EntryPoint property is also used. If the EntryPoint property is not specified, the EntryPoint defined for the app is used.'
  EntryPoint = 'A string with an optional value between 1 and 256 characters in length. Represents the task handling the extension (normally the fully namespace-qualified name of a Windows Runtime type). If EntryPoint is not specified, the EntryPoint defined for the app is used instead.'
  RuntimeType = 'A string with an optional value between 1 and 255 characters in length that cannot start or end with a period or contain these characters: <, >, :, ", /, \, |, ?, or *.'
  StartPage = 'A string with an optional value between 1 and 256 characters in length that cannot contain these characters: <, >, :, ", |, ?, or *.'
  ResourceGroup = 'An alphanumeric string with an optional value between 1 and 255 characters in length. Must begin with a letter.'
  uap10:TrustLevel = 'An optional string value. If specified, it must be either "appContainer" or "mediumIL".'
  uap10:RuntimeBehavior  = 'An optional string value. If specified, it must be one of the following values:  "windowsApp", "packagedClassicApp", or "win32App".'
  uap10:HostId = 'An alphanumeric string with an optional value between 1 and 255 characters in length. Must begin with an letter.'
  uap10:Parameters = 'A string with an optional value between 1 and 32767 characters in length with a non-whitespace character at its beginning and end.'

  <!-- Child elements -->
  uap:FileTypeAssociation?
  uap:Protocol?
  uap:AutoPlayContent?
  uap:AutoPlayDevice?
  uap:ShareTarget?
  uap:FileOpenPicker?
  uap:FileSavePicker?
  uap:AppointmentsProvider?
  uap:WebAccountProvider?
  uap:DialProtocol?
  uap:AppService?
  uap:MediaPlayback?
  uap:VoipCall?

</uap:Extension>

Chiave

? facoltativo (zero o uno)

Attributi ed elementi

Attributi

Attributo Descrizione Tipo di dati Obbligatoria Valore predefinito
Categoria Tipo di punto di estendibilità del pacchetto. Stringa che può avere uno dei valori seguenti: windows.fileTypeAssociation, windows.protocol, windows.autoPlayContent, windows.autoPlayDevice, windows.shareTarget, windows.search, windows.fileOpenPicker, windows.fileSavePicker, windows.cachedFileUpdater, windows.cameraSettings, windows.accountPictureProvider, windows.printTaskSettings, windows.lockScreenCall, windows.appointmentsProvider, windows.alarm, windows.webAccountProvider, windows.dialProtocol, windows.appService, windows.mediaPlayback, windows.print3DWorkflow, windows.lockScreen, windows.aboveLockScreen, windows.personalAssistantLaunch o windows.voipCall.
EntryPoint ID classe attivabile. Stringa con un valore compreso tra 1 e 256 caratteri. Rappresenta l'attività che gestisce l'estensione (in genere il nome completo dello spazio dei nomi di un tipo di Windows Runtime). Se EntryPoint non viene specificato, viene invece usato entrypoint definito per l'app. No
File eseguibile Eseguibile di avvio predefinito. Stringa con un valore compreso tra 1 e 256 caratteri, che deve terminare con .exee non può contenere questi caratteri: <, >, :, ", |, ?o *. Specifica il file eseguibile predefinito per l'estensione. Se non specificato, viene usato il file eseguibile definito per l'app. Se specificato, viene utilizzata anche la proprietà EntryPoint. Se la proprietà EntryPoint non viene specificata, viene utilizzato il EntryPoint definito per l'app. No
RuntimeType Provider di runtime. In genere viene usato quando sono presenti framework mescolati in un'app. Stringa con un valore compreso tra 1 e 255 caratteri che non può iniziare o terminare con un oggetto . o contenere caratteri: <, >, :, ", |, ?o *. No
StartPage Pagina Web che gestisce il punto di estendibilità. Stringa con un valore compreso tra 1 e 256 caratteri che non può contenere questi caratteri: <, >, :, "|, ?, o *. No
ResourceGroup Tag facoltativo usato per raggruppare le attivazioni dell'estensione per scopi di gestione delle risorse, ad esempio CPU e memoria. Vedere la sezione Osservazioni in Application@ResourceGroup. Stringa alfanumerica compresa tra 1 e 255 caratteri. Deve iniziare con una lettera. No
uap10:TrustLevel Specifica il livello di attendibilità dell'estensione. Valore stringa facoltativo. Se specificato, può essere uno dei valori seguenti: appContainer o mediumIL. No
uap10:RuntimeBehavior Specifica il comportamento di runtime di un'estensione. Valore stringa facoltativo. Se specificato, può essere uno dei valori seguenti: windowsApp, packagedClassicApp o win32App. No
uap10:HostId Specifica l'ID app dell'app host per l'estensione. Stringa alfanumerica con un valore facoltativo compreso tra 1 e 255 caratteri. Deve iniziare con una lettera. No
uap10:Parameters Contiene i parametri della riga di comando da passare all'estensione. Supportato solo per le app desktop con un'identità del pacchetto. Stringa con un valore compreso tra 1 e 32767 caratteri con un carattere non di spazio vuoto all'inizio e alla fine. No

Elementi figlio

Elemento figlio Descrizione
uap:AppService Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.appService. I contratti dell'applicazione consentono a un'app di richiamare un'attività in background appartenente a un'altra app; o per un'attività in background richiamata per il servizio di un contratto app un modo per comunicare con il chiamante.
uap:AppointmentsProvider Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.appointmentsProvider.
uap:AutoPlayContent Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.autoPlayContent. L'app fornisce le azioni di contenuto AutoPlay specificate.
uap:AutoPlayDevice Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo *windows.autoPlayDevice. L'app fornisce le azioni del dispositivo AutoPlay specificate.
uap:DialProtocol Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.dialProtocol*.
uap:FileOpenPicker Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.fileOpenPicker. L'app consente all'utente di scegliere e aprire i tipi di file specificati.
uap:FileSavePicker Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.fileSavePicker. L'app consente all'utente di scegliere il nome file, l'estensione e il percorso di archiviazione per i tipi di file specificati.
uap:FileTypeAssociation Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.fileTypeAssociation. Un'associazione del tipo di file indica che l'app è registrata per gestire i file dei tipi specificati.
uap:MediaPlayback Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo mediaPlayback in modo che l'app possa dichiarare che esegue la transcodifica video.
uap:Protocol Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.protocol. Un'associazione URI indica che l'app è registrata per gestire gli URI con lo schema specificato.
uap:ShareTarget Dichiara un punto di estensione dell'app di tipo windows.shareTarget. L'app può condividere i tipi di file specificati.
uap:VoipCall Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.voipCall in modo che l'app possa dichiarare che può eseguire un aggiornamento da una chiamata cellulare a una videochiamata VoIP e/o se si tratta di un'app VoIP che supporta direttamente la composizione dei numeri di telefono.
uap:WebAccountProvider Dichiara un punto di estendibilità dell'app di tipo windows.webAccountProvider.

Elementi padre

Elemento padre Descrizione
Estensioni (tipo:CT_ApplicationExtensions) Definisce uno o più punti di estendibilità per l'app.

Osservazioni

Per la maggior parte dei tipi di estensioni, Extension@ResourceGroup deve corrispondere Application@ResourceGroup (se Application@ResourceGroup viene omesso, è necessario omettere anche Extension@ResourceGroup).

Per un contratto basato sull'interfaccia utente: se Extension@ResourceGroup non viene specificato, verrà raggruppato in modo implicito con l'applicazione; se Extension@ResourceGroup non corrisponde Application@ResourceGroup, la convalida dello schema del manifesto avrà esito negativo.

Se Extension@ResourceGroup non viene specificato per un'attività in background o per un contratto basato su un'attività in background, verrà associato a un gruppo predefinito per tutte le attività in background. I contratti di attività in background possono specificare gli stessi valori di Application@ResourceGroup.

Per le estensioni seguenti, Extension@ResourceGroup consente di raggruppare l'attività in background in diversi processi che saranno gestiti dalle risorse e dal ciclo di vita indipendentemente da altri gruppi: windows.backgroundTasks, windows.appServices, windows.preinstalledConfigTask e windows.updateTask.

Ad esempio, se il manifesto ha queste tre voci.

<Extension Category="windows.backgroundTasks" EntryPoint="Fabrikam.BackgroundTask" ResourceGroup="Group1">
  <BackgroundTasks>
    <Task Type="timer"/>
  </BackgroundTasks>
</Extension>
<Extension Category="windows.backgroundTasks" EntryPoint="Fabrikam.BackgroundTask2" ResourceGroup="Group2">
  <BackgroundTasks>
    <Task Type="controlChannel"/>
  </BackgroundTasks>
</Extension>
<Extension Category="windows.backgroundTasks" EntryPoint="Fabrikam.BackgroundTask3" ResourceGroup="Group2">
  <BackgroundTasks>
    <Task Type="pushNotification"/>
  </BackgroundTasks>
</Extension>

Le ultime due attività in background verranno quindi attivate nella stessa istanza di backgroundtaskhost.exe se fossero attivate contemporaneamente. Tuttavia, un'istanza separata di backgroundtaskhost.exe verrebbe attivata per la prima voce perché ha un gruppo di risorse diverso.

Se non viene specificato alcun ResourceGroup per un'estensione, tutte le attività in background vengono attivate nella stessa istanza di backgroundtaskhost.exe.

Inoltre, se una di queste estensioni(windows.backgroundTasks, windows.appServices, windows.preinstalledConfigTask o windows.updateTask) specifica lo stesso valore dell'attributo ResourceGroup dell'elemento Application padre che verranno attivati nello stesso processo dell'interfaccia utente.

Le estensioni seguenti sono disponibili nella scheda dichiarazioni dell'interfaccia utente di Progettazione pacchetti. Vedere le descrizioni per ognuno di questi elementi:

  • Ricerca: registra l'app come provider di ricerca. Il contenuto indicizzato dell'app può essere visualizzato come risultati della ricerca nell'esperienza di ricerca globale avviata tramite l'accesso alla ricerca. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • CachedFileUpdater: registra l'app come aggiornamento file memorizzato nella cache, consentendo all'app di fornire aggiornamenti ai file a cui accedono altre app di Microsoft Store. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • Impostazioni fotocamera: consente all'app di fornire pannelli di controllo personalizzati per i dispositivi della fotocamera Web. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • AccountPictureProvider: registra l'app come provider di immagini dell'account, consentendo l'avvio in modalità immagine dell'account e per impostare l'immagine dell'utente senza richiedere ulteriori richieste. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • PrintTaskSettings: consente all'app di sostituire l'esperienza di base delle impostazioni di stampa. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • LockScreen: se un telefono è bloccato, esiste una quantità limitata di interazione che l'utente può eseguire. In alcuni casi, un utente vuole poter rispondere a una chiamata VoIP senza sbloccare il telefono. Questo contratto rende possibile questo contratto. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • Allarme: un'applicazione può dichiararsi come app di allarme di sistema. Quando un utente passa attraverso l'interfaccia utente di selezione per impostare l'allarme di sistema, è possibile selezionare solo le applicazioni dichiarate come App di allarme di sistema. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • BackgroundTasks: le attività in background consentono alle applicazioni di comunicare tra loro e consentire a un'applicazione di chiamare un'altra. Per usare i contratti per fornire o avviare queste attività in background, un'applicazione deve essere dichiarata come servizio app. Sono consentite più istanze di questa dichiarazione in ciascuna applicazione.
  • Print3DWorkFlow: i produttori di stampanti 3D possono fornire un'app di Windows universale per offrire un'esperienza unica nella finestra di dialogo di stampa 3D. In caso contrario, Windows offre un'esperienza di stampa 3D predefinita. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.
  • PersonalAssistantLaunch: consente a un'app di integrarsi con Cortana. È consentita una sola istanza di questa dichiarazione per ciascuna applicazione.

Requisiti

Elemento valore
rescap4 http://schemas.microsoft.com/appx/manifest/uap/windows10
uap10 http://schemas.microsoft.com/appx/manifest/uap/windows10/10