Panoramica delle app nei dispositivi client Windows

Si applica a:

  • Windows 10
  • Windows 11

Prima di iniziare

Man mano che le organizzazioni diventano più globali e per supportare i dipendenti che lavorano ovunque, è consigliabile usare un provider mobile Gestione dispositivi (MDM). I provider MDM consentono di gestire i dispositivi e di gestire le app nei dispositivi. È possibile utilizzare la famiglia di prodotti Microsoft Intune. Questa famiglia include Microsoft Intune, ovvero un servizio cloud, e Configuration Manager, che è locale.

In questo articolo vengono menzionati questi servizi. Se non si gestiscono i dispositivi usando un provider MDM, le risorse seguenti possono essere utili per iniziare:

Tipi di app

Esistono diversi tipi di app che possono essere eseguite nei dispositivi client Windows. Questa sezione elenca alcune delle app comuni usate nei dispositivi Windows.

  • App di Microsoft 365: queste app vengono usate per le aziende e la produttività e includono Outlook, Word, Teams, OneNote e altro ancora. A seconda delle licenze dell'organizzazione, è possibile che queste app siano già disponibili. Quando si usa un provider MDM, queste app possono essere distribuite anche nei dispositivi mobili, inclusi gli smartphone.

    Per altre informazioni sulle opzioni di licenza di Microsoft 365 e su cosa si ottiene, vedere Trasformare l'azienda con Microsoft 365.

  • Power Apps: queste app si connettono ai dati aziendali disponibili online e locali e possono essere eseguite in un Web browser e nei dispositivi mobili. Possono essere creati da analisti aziendali e sviluppatori professionisti. Per altre informazioni, vedere Che cos'è Power Apps?.

  • App .NET: queste app possono essere app desktop eseguite nel dispositivo o app Web. Alcune app .NET comuni includono:

    • Windows Presentation Foundation (WPF): usando .NET, è possibile creare un'app desktop WPF eseguita nel dispositivo o creare un'app Web WPF. Questa app viene comunemente usata dalle organizzazioni che creano app desktop line-of-business (LOB). Per altre informazioni, vedere Sviluppo di applicazioni WPF.
    • Windows Forms (WinForm): usando .NET, è possibile creare un'app desktop Windows Forms che viene eseguita nel dispositivo e non richiede un Web browser o un accesso a Internet. Proprio come le app Win32, le app WinForm possono accedere all'hardware locale e al file system del computer in cui è in esecuzione l'app. Per altre informazioni, vedere Guida al desktop (Windows Forms .NET).
  • App di Windows:

    Suggerimento

    A partire da Windows 10, puoi usare la libreria dell'interfaccia utente di Windows (WinUI 3) per creare app .NET, Win32 desktop e UWP. Questa libreria include controlli dell'interfaccia utente di Windows nativi e altri elementi dell'interfaccia utente familiari agli utenti di Windows. Per altre informazioni, vedi Libreria dell'interfaccia utente di Windows (WinUI).For more information, see Windows UI Library (WinUI).

    • App: tutte le app installate in C:\Program Files\WindowsApps. Esistono due classi di app:

    • app piattaforma UWP (Universal Windows Platform) (UWP): queste app vengono eseguite e possono essere installate in molte piattaforme Windows, tra cui tablet, Microsoft HoloLens, Xbox e altro ancora. Tutte le app UWP sono app di Windows. Non tutte le app di Windows sono app UWP.

      Per altre informazioni, vedere What's a piattaforma UWP (Universal Windows Platform) (UWP) app?.

    • App Win32: queste app sono app windows tradizionali eseguite nel dispositivo e sono spesso chiamate app desktop. Richiedono l'accesso diretto a Windows e all'hardware del dispositivo e in genere non richiedono un Web browser. Queste app vengono eseguite in modalità a 32 bit su dispositivi a 64 bit e non dipendono da un ambiente di runtime gestito, ad esempio .NET.

      Per altre informazioni, vedi Introduzione allo sviluppo di app per desktop windows e Rendi le tue app eccezionali in Windows 11.

    • App di sistema: app installate nella C:\Windows\ directory. Queste app fanno parte del sistema operativo Windows. Per un elenco di alcune app di sistema comuni, vedere App di sistema installate con il sistema operativo client Windows.

  • App Web e app Web progressive: queste app vengono eseguite in un server e non vengono eseguite nel dispositivo dell'utente finale. Per usare queste app, gli utenti devono usare un Web browser e avere accesso a Internet. Le app Web progressive sono progettate per funzionare per tutti gli utenti, lavorare con qualsiasi browser e lavorare su qualsiasi piattaforma.

    Le app Web vengono in genere create in Visual Studio e possono essere create con linguaggi diversi. Per altre informazioni, vedere Creare un'app Web. Quando l'app viene creata e pronta per l'uso, l'app Web viene distribuita in un server Web. Con Azure è possibile ospitare le app Web nel cloud anziché in locale. Per altre informazioni, vedere panoramica servizio app.

    Usando un provider MDM, è possibile creare collegamenti alle app Web e alle app Web progressive nei dispositivi.

App Android™️

A partire da Windows 11, gli utenti del programma Windows Insider possono usare Microsoft Store per cercare, scaricare e installare app Android™️. Questa funzionalità usa il Sottosistema Windows per Android e consente agli utenti di interagire con le app Android, proprio come le altre app installate da Microsoft Store.

Per altre informazioni, vedi:

Aggiungere o distribuire app nei dispositivi

Quando le app sono pronte, è possibile aggiungere o distribuire queste app nei dispositivi Windows. Questa sezione elenca alcune opzioni comuni.

  • Installazione manuale: nei dispositivi gli utenti possono installare app da Microsoft Store, da Internet e da un'unità condivisa dell'organizzazione. Queste app e altro ancora sono elencate in Impostazioni > App > e funzionalità.

    Se si vuole impedire agli utenti di scaricare app nei dispositivi di proprietà dell'organizzazione, usare un provider MDM, ad esempio Microsoft Intune. Ad esempio, è possibile creare un criterio che consenta o impedisca agli utenti di trasferire localmente le app, consentire solo l'archivio privato e altro ancora. Per altre informazioni sulle funzionalità che è possibile limitare, vedere Impostazioni del dispositivo client Windows per consentire o limitare le funzionalità usando Intune.

    Per una panoramica dei diversi tipi di criteri di dispositivo che è possibile creare, vedere Applicare funzionalità e impostazioni nei dispositivi usando i profili di dispositivo in Microsoft Intune.

  • Gestione dei dispositivi mobili (MDM): usare un provider MDM, ad esempio Microsoft Intune (cloud) o Configuration Manager (locale), per distribuire le app. Ad esempio, è possibile creare criteri per le app che distribuiscono app di Microsoft 365, distribuiscono app Win32, creano collegamenti ad app Web, aggiungono app dello Store e altro ancora.

    Per altre informazioni, vedi:

  • Microsoft Store: quando usi l'app di Microsoft Store, gli utenti di Windows possono scaricare app dallo store pubblico. Inoltre, possono scaricare le app fornite dall'organizzazione, denominata "archivio privato". Se l'organizzazione crea app personalizzate, è possibile usare Gestione pacchetti Windows per aggiungere app allo store privato.

    Per gestire Microsoft Store nei dispositivi, è possibile usare i criteri:

    • In locale, è possibile usare modelli amministrativi in Criteri di gruppo per controllare l'accesso all'app di Microsoft Store:
      • User Configuration\Administrative Templates\Windows Components\Store
      • Computer Configuration\Administrative Templates\Windows Components\Store
    • Usando Microsoft Intune, è possibile usare Modelli amministrativi (apre un altro sito Web Microsoft) o il Catalogo impostazioni (apre un altro sito Web Microsoft) per controllare l'accesso all'app di Microsoft Store.

    Per altre informazioni, vedi:

  • MSIX per le app desktop: MSIX crea il pacchetto dei file dell'applicazione desktop UWP, Win32, WPF e WinForm. MSIX installa in modo affidabile le app, consente di ottimizzare lo spazio di archiviazione su disco e riduce i file duplicati. Se l'organizzazione usa .EXE in genere file o .MSI per installare app desktop, è consigliabile esaminare MSIX.

    Per distribuire i pacchetti MSIX e le relative app, è possibile:

    • Usare un provider MDM, ad esempio Microsoft Intune e Configuration Manager.
    • Usare un programma di installazione app. Gli utenti utente possono fare doppio clic su un file del programma di installazione o selezionare un collegamento in una pagina Web.
    • E altro ancora.

    Per altre informazioni, vedi:

  • Gestione pacchetti Windows: Gestione pacchetti Windows è uno strumento da riga di comando comunemente usato dagli sviluppatori per installare le app di Windows. Usando la riga di comando, è possibile ottenere app da Microsoft Store o da GitHub (e altro ancora) e installare queste app nei dispositivi Windows. È utile se si vogliono ignorare le interfacce utente per ottenere app dalle organizzazioni e dagli sviluppatori.

    Se l'organizzazione usa .EXEfile , .MSIXo .MSI , Gestione pacchetti Windows potrebbe essere l'opzione di distribuzione corretta per l'organizzazione.

    Per altre informazioni, vedere Gestione pacchetti Windows.

  • Desktop virtuale Azure con collegamento app MSIX: con desktop virtuale Azure è possibile virtualizzare il desktop del sistema operativo client Windows e usare le app virtuali su questo desktop. Con il collegamento di app MSIX, si distribuiscono in modo dinamico le app in pacchetto MSIX a utenti e gruppi di utenti.

    Il vantaggio consiste nell'usare il cloud per distribuire app virtuali in tempo reale e in base alle esigenze. Gli utenti possono usare le app come se fossero installate localmente.

    Se attualmente si usa App-V e si vuole ridurre il footprint locale, Desktop virtuale Azure con collegamento app MSIX potrebbe essere la distribuzione corretta per l'organizzazione.

    Per altre informazioni, vedi:

  • Application Virtualization (App-V): App-V consente l'uso di app Win32 come app virtuali.

    Nota

    Application Virtualization terminerà nel mese di aprile 2026. È consigliabile esaminare Desktop virtuale Azure con collegamento app MSIX. Per altre informazioni, vedere Che cos'è Desktop virtuale Azure? e Configurare il collegamento dell'app MSIX con il portale di Azure.

    In un server locale installare e configurare i componenti del server App-V e quindi installare le app Win32. Nei dispositivi client Windows Enterprise si usano i componenti client App-V per eseguire le app virtualizzate. Consentono agli utenti di aprire le app virtuali usando le icone e i nomi di file con cui hanno familiarità. Gli utenti possono usare le app come se fossero installate localmente.

    Il vantaggio consiste nel distribuire le app virtuali in tempo reale e in base alle esigenze. Per altre informazioni, vedere Application Virtualization (App-V) for Windows overview (Panoramica di Application Virtualization (App-V) per Windows.

    Per gestire App-V nei dispositivi, è possibile usare i criteri:

    • In locale, è possibile usare modelli amministrativi in Criteri di gruppo per distribuire i criteri App-V (Computer Configuration\Administrative Templates\System\App-V).
    • Usando Microsoft Intune, è possibile usare Modelli amministrativi (apre un altro sito Web Microsoft) o il Catalogo impostazioni (apre un altro sito Web Microsoft) per distribuire i criteri App-V.