Configurazione di applicazioni per Rights Management di Windows Azure

Nota

Stai cercando Microsoft Purview Information Protection, in precedenza Microsoft Information Protection (MIP)?

Il client di etichettatura unificata di Azure Information Protection è ora in modalità di manutenzione. È consigliabile usare etichette predefinite per le app e i servizi Office 365. Ulteriori informazioni

Questo articolo è destinato agli amministratori IT e ai consulenti che hanno distribuito Azure Information Protection. Per informazioni su come usare la funzionalità Rights Management per una specifica applicazione o aprire un file protetto da diritti, vedere la guida e le informazioni aggiuntive fornite con l'applicazione.

Ad esempio, per le applicazioni Office fare clic sull'icona della Guida e immettere i termini di ricerca, ad esempio Rights Management o IRM. Per il client Azure Information Protection per Windows, vedere la Guida per l'utente del client Azure Information Protection.

Risorse per la configurazione di applicazioni, client e servizi AIP

Dopo aver distribuito Azure Information Protection per l'organizzazione, usare le informazioni seguenti per configurare applicazioni, il client e i servizi di Azure Information Protection, ad esempio:

  • Applicazioni di Office, ad esempio Word 2019, Word 2016 e Word 2013.
  • Servizi, ad esempio Exchange Online (regole di trasporto, prevenzione della perdita dei dati, non inoltrare e crittografia dei messaggi) e Microsoft SharePoint (librerie protette).

Per informazioni su come questi servizi e applicazioni supportano il servizio di protezione dei dati di Azure Information Protection, vedere Supporto del servizio Azure Rights Management da parte delle applicazioni.

Per informazioni sulle versioni supportate e su altri requisiti, vedere Requisiti per Azure Information Protection.

Per configurare server locali, ad esempio Exchange Server e SharePoint Server, vedere Distribuzione del connettore Microsoft Rights Management.

Oltre a queste applicazioni e a questi servizi, esistono altre applicazioni che supportano le API di Rights Management. Questa categoria include le applicazioni line-of-business scritte internamente mediante Rights Management SDK, nonché le applicazioni di fornitori di software scritte mediante Rights Management SDK. Per tali applicazioni, seguire le istruzioni fornite con esse.

Passaggi successivi

Dopo aver configurato le applicazioni per supportare il servizio Azure Rights Management, usare la roadmap di distribuzione AIP per la classificazione, l'etichettatura e la protezione per verificare se sono disponibili altre procedure di configurazione da eseguire prima di implementare Azure Information Protection agli utenti e agli amministratori.

Se tali operazioni non sono necessarie, possono risultare utili le informazioni operative seguenti: