Share via


Novità di Azure Migrate

Azure Migrate consente di individuare, valutare ed eseguire la migrazione di server, app e dati locali nel cloud di Microsoft Azure. Questo articolo riepiloga le nuove versioni e funzionalità di Azure Migrate.

Aggiornamento (aprile 2024)

  • Movere: il servizio Movere è stato ritirato il 1° marzo 2024. Agli utenti viene richiesto di usare Azure Migrate per l'individuazione e la valutazione dei carichi di lavoro locali.
  • Anteprima pubblica: Azure Migrate supporta ora l'individuazione e la valutazione dei sistemi SAP. Usando questa funzionalità, è ora possibile eseguire valutazioni basate sull'importazione per l'inventario e i carichi di lavoro SAP locali. Altre informazioni.
  • Anteprima pubblica: è ora possibile valutare le app Web Java (Tomcat) sia per il servizio app Azure che per servizio Azure Kubernetes (servizio Azure Kubernetes).

Aggiornamento (marzo 2024)

  • Anteprima pubblica: l'individuazione e la valutazione delle app Springboot sono ora disponibili usando la soluzione in pacchetto per distribuire l'appliance Kubernetes.

Aggiornamento (febbraio 2024)

  • Anteprima pubblica: prevedere risparmi con Vantaggio Azure Hybrid portando le sottoscrizioni Enterprise Linux (RHEL e SLES) esistenti in Azure usando le valutazioni delle macchine virtuali di Azure e il caso aziendale.

Aggiornamento (gennaio 2024)

  • Anteprima pubblica: usando RVTools XLSX, è possibile importare i dati di configurazione dei server VMware locali in Azure Migrate e creare un caso aziendale rapido e valutare anche il costo dell'hosting di questi carichi di lavoro in ambienti Azure e/o soluzione Azure VMware (AVS). Altre informazioni.

Aggiornamento (dicembre 2023)

  • Prevedere risparmi sui costi da Servizi di gestione di Azure (Backup di Azure, Monitoraggio di Azure e Azure Update Manager) usando il caso aziendale di Azure Migrate.

Aggiornamento (novembre 2023)

  • Anteprima pubblica: valutare le app Web ASP.NET per la migrazione a servizio Azure Kubernetes (servizio Azure Kubernetes). Usando questa funzionalità, si ottengono informazioni dettagliate, ad esempio preparazione delle app, diritti del cluster e costi di esecuzione di queste app Web nel servizio Azure Kubernetes. Altre informazioni.
  • Anteprima pubblica: valutare le app Web ASP.NET per la migrazione a contenitori di servizi app Azure. Altre informazioni.
  • Anteprima pubblica: ottenere il confronto del costo totale di proprietà (TCO) per le app Web ASP.NET in esecuzione nel servizio Azure Kubernetes e nei contenitori servizio app in Azure Migrate Business Case. Altre informazioni.

Aggiornamento (settembre 2023)

  • Azure Migrate supporta ora l'individuazione e la valutazione delle app Spring Boot usando lo strumento Di individuazione e valutazione di Azure Migrate. Altre informazioni.

Aggiornamento (agosto 2023)

  • Azure Migrate consente ora di ottenere informazioni più approfondite sul comportamento di supporto dell'ambiente IT fornendo informazioni dettagliate sul supporto delle licenze di Windows Server e SQL Server. È possibile rimanere in anticipo rispetto alle scadenze di supporto delle licenze con il supporto termina con informazioni che consentono di comprendere il tempo rimanente fino alla fine del supporto per i rispettivi server e database.
  • Azure Migrate fornisce anche indicazioni chiare su passaggi interattivi che possono essere eseguiti per proteggere server e database in supporto esteso o non supportati.
  • Prevedere risparmi per l'aggiornamento della sicurezza estesa (ESU) per il supporto delle licenze di Windows Server e SQL Server usando il caso aziendale di Azure Migrate.

Aggiornamento (luglio 2023)

  • Individuare Azure Migrate dalla console di Operations Manager: Operations Manager 2019 UR3 e versioni successive consente di individuare Azure Migrate dalla console. È ora possibile generare un inventario completo dell'ambiente locale senza appliance. Questo può essere usato in Azure Migrate per valutare i computer su larga scala. Altre informazioni.
  • Anteprima pubblica: aggiornare il sistema operativo Windows durante la migrazione usando lo strumento di migrazione e modernizzazione nell'ambiente VMware. Altre informazioni.

Aggiornamento (giugno 2023)

  • Prevedere risparmi sui costi di sicurezza con Microsoft Defender per il cloud (MDC) usando il caso aziendale di Azure Migrate.
  • Risolvere i problemi che influiscono sulla raccolta dei dati sulle prestazioni e sull'accuratezza della macchina virtuale di Azure e soluzione Azure VMware raccomandazione di valutazione e migliorare le valutazioni di attendibilità. Altre informazioni.

Aggiornamento (maggio 2023)

  • L'individuazione e la valutazione di SQL Server in Azure Migrate sono ora disponibili a livello generale. Altre informazioni.

Aggiornamento (aprile 2023)

  • Creare un caso aziendale rapido per i server importati tramite un file di .csv. Altre informazioni.
  • Creare un business case con Azure Migrate per:
    • Server e carichi di lavoro in esecuzione negli ambienti Microsoft Hyper-V e Fisici/Bare metal, nonché nei servizi IaaS di altri cloud pubblici.
    • Istanze del cluster di failover AlwaysOn di SQL Server e gruppi di disponibilità AlwaysOn. Altre informazioni.
  • Prevedere risparmi con Vantaggio Azure Hybrid portando le licenze di Windows Server esistenti in Azure usando le valutazioni delle macchine virtuali di Azure.

Aggiornamento (marzo 2023)

  • Supporto per l'individuazione e la valutazione delle app Web per il servizio app di Azure per i server Hyper-V e fisici. Altre informazioni.

Aggiornamento (febbraio 2023)

  • È ora supportata l'individuazione e la valutazione delle istanze del cluster di failover AlwaysOn di SQL Server e dei gruppi di disponibilità AlwaysOn. Altre informazioni.
  • Anteprima pubblica: modernizzare le app Web ASP.NET in servizio Azure Kubernetes (servizio Azure Kubernetes) direttamente tramite Azure Migrate. Altre informazioni.

Aggiornamento (gennaio 2023)

  • Prevedere risparmi con l'opzione di risparmio del piano di risparmio di Azure per il calcolo (ASP) con il caso aziendale e le valutazioni di Azure Migrate. Asp come opzione di risparmio presupposto/impostazione è ora disponibile per il caso aziendale, la valutazione delle macchine virtuali di Azure, la valutazione di Azure SQL e la valutazione del servizio app Azure.
  • Supporto per l'esportazione del report del caso aziendale in una cartella di lavoro .xlsx dal portale. Altre informazioni.
  • Azure Migrate è ora supportato nell'area geografica della Svezia. Altre informazioni.

Aggiornamento (dicembre 2022)

  • Disponibilità generale: eseguire l'inventario software e l'analisi delle dipendenze senza agente su larga scala per macchine virtuali Hyper-V e server bare metal in esecuzione in altri cloud come AWS, GCP e così via. Altre informazioni su come eseguire l'inventario software e l'analisi delle dipendenze senza agente.

  • Anteprima pubblica: creare un business case usando Azure Migrate per server e carichi di lavoro in esecuzione nell'ambiente VMware. Consente di eliminare le ipotesi nel processo di pianificazione dei costi e di aggiungere informazioni dettagliate basate sui dati per comprendere in che modo Azure può offrire il massimo valore all'azienda.

    Evidenziazioni chiave:

    • In locale rispetto al costo totale di proprietà di Azure.
    • Analisi del flusso di cassa annuale.
    • Informazioni dettagliate basate sull'utilizzo delle risorse per identificare server e carichi di lavoro ideali per il cloud.
    • Vittorie rapide per la migrazione e la modernizzazione, inclusa la fine del supporto per il sistema operativo Windows e le versioni SQL.
    • Risparmio sui costi a lungo termine passando da un modello di spesa in conto capitale a un modello di spesa operativa, pagando solo ciò che si usa.
  • Disponibilità generale: individuare, valutare ed eseguire la migrazione dei server in una rete privata usando collegamento privato di Azure. Altre informazioni.

Aggiornamento (novembre 2022)

  • Supporto per fornire un account utente sudo per eseguire l'analisi delle dipendenze senza agente nei server Linux in esecuzione in ambienti VMware, Hyper-V e Fisici/altri cloud.
  • Supporto per la selezione della rete virtuale e della subnet durante la migrazione dei test tramite PowerShell per lo scenario VMware senza agente.
  • Supporto per lo scambio del disco del sistema operativo usando il portale di Azure e PowerShell per lo scenario VMware senza agente.
  • Supporto per la sospensione e la ripresa delle repliche tramite PowerShell per lo scenario VMware senza agente.

Aggiornamento (ottobre 2022)

  • Supporto per l'esportazione di errori e notifiche dal portale per l'inventario software e la dipendenza senza agente. Ulteriori informazioni

Aggiornamento (settembre 2022)

  • Supporto per la sospensione e la ripresa delle repliche in corso senza dover eseguire di nuovo una replica completa. È anche possibile ripetere le migrazioni di macchine virtuali senza dover eseguire nuovamente una replica iniziale completa.
  • Notifiche avanzate per la migrazione di test e lo stato di completamento della migrazione.
  • Individuazione di app Web Java in Apache Tomcat in esecuzione in server Linux ospitati nell'ambiente VMware.
  • Raccolta dei dati di individuazione avanzata, tra cui il rilevamento delle stringhe di connessione del database, le directory dell'applicazione e i meccanismi di autenticazione per ASP.NET app Web.
  • Disponibilità generale: individuare, valutare ed eseguire la migrazione dei server in una rete privata usando collegamento privato di Azure. Altre informazioni.

Aggiornamento (agosto 2022)

  • Individuazione e valutazione di SQL per ambienti Microsoft Hyper-V e Fisici/Bare metal, nonché per i servizi IaaS di altri cloud pubblici.

Aggiornamento (giugno 2022)

  • Eseguire la migrazione senza agente su larga scala di ASP.NET app Web in esecuzione su server Web IIS ospitati in un sistema operativo Windows in un ambiente VMware. Altre informazioni.

Aggiornamento (maggio 2022)

  • È stata aggiornata l'esperienza di valutazione di Azure SQL per identificare la destinazione di migrazione ideale per le distribuzioni SQL in Azure SQL MI, SQL Server in una macchina virtuale di Azure e nel database SQL di Azure:
    • È consigliabile eseguire la migrazione di istanze a SQL Server in una macchina virtuale di Azure in base alle procedure consigliate di Azure.
    • Trasferimento in modalità lift-and-shift con dimensioni corrette: da server a SQL Server in una macchina virtuale di Azure. È consigliabile farlo quando le credenziali di SQL Server non sono disponibili.
    • Esperienza utente migliorata che copre la conformità e le stime dei costi per più destinazioni di migrazione per le distribuzioni SQL in una sola valutazione.
  • Supporto per Archiviazione vMotion durante la replica per le migrazioni di macchine virtuali VMware senza agente.

Aggiornamento (marzo 2022)

  • Eseguire l'individuazione, le valutazioni e le migrazioni di macchine virtuali VMware senza agente in una rete privata usando collegamento privato di Azure. Altre informazioni.
  • Disponibilità generale: supporto per selezionare le subnet per ogni scheda di interfaccia di rete di una macchina virtuale di replica nello scenario di migrazione senza agente VMware.

Aggiornamento (febbraio 2022)

  • Disponibilità generale: eseguire la migrazione di macchine virtuali Hyper-V Windows e Linux con dischi dati di grandi dimensioni (fino a 32 TB).
  • Azure Migrate è ora supportato in Microsoft Azure gestito da 21Vianet. Altre informazioni.
  • Anteprima pubblica di analisi delle dipendenze su larga scala, inventario software e senza agente per macchine virtuali Hyper-V e server bare metal in esecuzione in altri cloud, ad esempio AWS, GCP e così via.

Aggiornamento (dicembre 2021)

  • Supporto per individuare, valutare ed eseguire la migrazione di macchine virtuali da più server vCenter usando un'unica appliance di Azure Migrate. Altre informazioni.
  • Esperienza di valutazione semplificata soluzione Azure VMware per comprendere i presupposti di ridimensionamento, l'utilizzo delle risorse e il fattore di limitazione per la migrazione di macchine virtuali VMware locali a soluzione Azure VMware. Sono stati aggiunti altri miglioramenti:
    • Supporto per due nuove aree di valutazione di destinazione: Stati Uniti centrali e Canada orientale
    • Supporto per le istanze riservate nelle proprietà di valutazione per stime dei costi più accurate
    • Nuova condizione di idoneità per evidenziare i sistemi operativi deprecati da VMware
    • Supporto per il parametro di utilizzo dell'archiviazione nella logica di ridimensionamento dell'archiviazione (solo per l'individuazione tramite un file di .csv)

Aggiornamento (ottobre 2021)

  • Azure Migrate supporta ora nuove aree geografiche e aree del cloud pubblico. Altre informazioni.

Aggiornamento (settembre 2021)

  • Individuare, valutare ed eseguire la migrazione dei server in una rete privata usando collegamento privato di Azure. È ora disponibile in anteprima nelle aree geografiche cloud per enti pubblici supportate.Ulteriori informazioni
  • Supporto per contrassegnare e aggiungere nomi personalizzati alle risorse per le migrazioni di macchine virtuali VMware senza agente tramite PowerShell.
  • Appliance di Azure Migrate: opzione per rimuovere i server dall'elenco di individuazione dei server fisici.

Aggiornamento (agosto 2021)

  • L'individuazione e la valutazione su larga scala delle app Web ASP.NET in esecuzione nei server IIS nell'ambiente VMware sono ora in anteprima. Scopri di più. Per iniziare, fare riferimento alle esercitazioni su individuazione e valutazione.
  • Supporto per i dischi Ultra di Azure nella raccomandazione di valutazione delle macchine virtuali di Azure.
  • Disponibilità generale dell'analisi delle dipendenze senza agente e inventario software su larga scala per le macchine virtuali VMware.
  • Aggiornamenti dell'appliance di Azure Migrate:
    • "Diagnosticare e risolvere" nell'appliance per aiutare gli utenti a identificare e valutare autonomamente eventuali problemi con l'appliance.
    • Script del programma di installazione unificato: script comune in cui gli utenti devono selezionare tra gli scenari, il cloud e le opzioni di connettività per distribuire un'appliance con la configurazione desiderata.
    • Supporto per aggiungere un account utente con accesso "sudo" in Gestione configurazione appliance per eseguire l'individuazione dei server Linux (in alternativa a fornire l'account radice o abilitare le autorizzazioni setcap).
    • Supporto per modificare le proprietà di connessione di SQL Server in Gestione configurazione appliance.

Aggiornamento (luglio 2021)

  • Azure Migrate: lo strumento Di containerizzazione di app consente ora di creare pacchetti di applicazioni in esecuzione in server in un'immagine del contenitore e di distribuire l'applicazione in contenitori in contenitori del servizio app Azure, oltre a servizio Azure Kubernetes. È anche possibile integrare automaticamente il monitoraggio delle applicazioni per le app Java con app Azure lication Insights e usare Azure Key Vault per gestire segreti dell'applicazione, ad esempio certificati e configurazioni con parametri. Per altre informazioni, vedere ASP.NET containerizzazione e migrazione di app a app Azure service e java web app containerization and migration to app Azure Service tutorials to get started (Esercitazioni sul servizio Web per app Azure).

Aggiornamento (giugno 2021)

  • Azure Migrate supporta ora nuove aree geografiche e aree del cloud pubblico. Ulteriori informazioni
  • Azure Migrate consente di registrare i server che eseguono SQL Server con RP della macchina virtuale SQL durante la replica per installare automaticamente l'estensione SQL IaaS Agent. Questa funzionalità è disponibile per le migrazioni VMware senza agente, Hyper-V senza agente e basate su agente.
  • Importare il file CSV per la valutazione supporta ora fino a 20 dischi. In precedenza era limitato a otto dischi per server.

Aggiornamento (maggio 2021)

  • La migrazione di macchine virtuali e server fisici con dischi del sistema operativo fino a 4 TB è ora supportata usando il metodo di migrazione basato su agente.

Aggiornamento (marzo 2021)

  • Supporto per fornire più credenziali server nell'appliance Azure Migrate per individuare le applicazioni installate (inventario software), l'analisi delle dipendenze senza agente e individuare istanze e database di SQL Server nell'ambiente VMware. Ulteriori informazioni
  • L'individuazione e la valutazione delle istanze e dei database di SQL Server in esecuzione nell'ambiente VMware sono ora in anteprima. Per iniziare, vedere le esercitazioni sull'individuazione e la valutazione.
  • La migrazione VMware senza agente supporta ora la replica simultanea di 500 macchine virtuali per vCenter.
  • Azure Migrate: lo strumento Containerizzazione app consente ora di creare pacchetti di applicazioni in esecuzione nei server in un'immagine del contenitore e di distribuire l'applicazione in contenitori in servizio Azure Kubernetes.
    Per altre informazioni, vedere ASP.NET containerizzazione e migrazione di app per servizio Azure Kubernetes e containerizzazione e migrazione di app Web Java a servizio Azure Kubernetes esercitazioni per iniziare.

Aggiornamento (gennaio 2021)

  • Lo strumento di migrazione e modernizzazione consente ora di eseguire la migrazione di macchine virtuali VMware, server fisici e macchine virtuali da altri cloud a macchine virtuali di Azure con dischi crittografati con crittografia lato server con chiavi gestite dal cliente (CMK).

Aggiornamento (dicembre 2020)

  • Azure Migrate installa ora automaticamente l'agente di macchine virtuali di Azure nelle VM VMware mentre ne esegue la migrazione in Azure usando il metodo senza agente della migrazione di VMware. (Windows Server 2008 R2 e versioni successive)
  • La migrazione di macchine virtuali VMware alle macchine virtuali di Azure con dischi crittografati usando la crittografia lato server (S edizione Standard) con chiavi gestite dal cliente (CMK), l'uso dello strumento migrazione e modernizzazione (replica senza agente) è ora disponibile tramite il portale di Azure.

Aggiornamento (settembre 2020)

  • È ora supportata la migrazione dei server in zone di disponibilità.
  • È ora supportata la migrazione di macchine virtuali e server fisici basati su UEFI in macchine virtuali di Azure di seconda generazione. Con questa versione, lo strumento di migrazione e modernizzazione non eseguirà la conversione dalla macchina virtuale gen 2 alla macchina virtuale gen 1 durante la migrazione.
  • È disponibile un nuovo dashboard di valutazione di Power BI per Azure Migrate che consente di confrontare i costi tra diverse impostazioni di valutazione. Il dashboard è dotato di un'utilità di PowerShell che crea automaticamente le valutazioni che si collegano al dashboard Power BI. Altre informazioni.
  • L'analisi delle dipendenze (senza agente) può ora essere eseguita contemporaneamente su 1.000 VM.
  • L'analisi delle dipendenze (senza agente) può ora essere abilitata o disabilitata su larga scala tramite script di PowerShell. Altre informazioni.
  • È possibile visualizzare le connessioni di rete in Power BI usando i dati raccolti con l'analisi delle dipendenze (senza agente) Altre informazioni.
  • La migrazione di macchine virtuali VMware con dimensioni del disco dati fino a 32 TB è ora supportata usando il metodo di migrazione VMware senza agente di migrazione e modernizzazione.

Aggiornamento (agosto 2020)

  • Esperienza di onboarding migliorata in cui una chiave del progetto di Azure Migrate viene generata dal portale e usata per completare la registrazione dell'appliance.
  • Opzione per scaricare i file OVA/VHD o gli script del programma di installazione dal portale per configurare rispettivamente le appliance VMware e Hyper-V.
  • Gestione configurazione dell'appliance aggiornata con esperienza utente migliorata.
  • Supporto di più credenziali per l'individuazione di macchine virtuali Hyper-V.

Aggiornamento (luglio 2020)

  • La migrazione VMware senza agente supporta ora la replica simultanea di 300 macchine virtuali per vCenter.

Aggiornamento (giugno 2020)

  • Sono ora supportate le valutazioni per la migrazione di macchine virtuali VMware locali a soluzione Azure VMware (AVS). Ulteriori informazioni
  • Supporto per più credenziali nell'appliance per l'individuazione di server fisici.
  • Supporto per consentire l'accesso ad Azure dall'appliance per il tenant in cui è stata configurata la restrizione del tenant.

Aggiornamento (aprile 2020)

Azure Migrate supporta le distribuzioni in Azure per enti pubblici.

  • È possibile individuare e valutare macchine virtuali VMware, macchine virtuali Hyper-V e server fisici.
  • È possibile eseguire la migrazione di macchine virtuali VMware, macchine virtuali Hyper-V e server fisici in Azure.
  • Per la migrazione di virtuali VMware, è possibile usare la migrazione senza agente o basata su agente. Altre informazioni.
  • Controllare le aree geografiche e le aree supportate per Azure per enti pubblici.
  • L'analisi delle dipendenze basate su agenti non è supportata in Azure per enti pubblici.
  • Le funzionalità in anteprima sono supportate in Azure per enti pubblici, analisi delle dipendenze senza agente e individuazione delle applicazioni.

Aggiornamento (marzo 2020)

È ora disponibile un'installazione basata su script per configurare l'appliance di Azure Migrate:

  • L'installazione basata su script è un'alternativa a . Installazione OVA (VMware)/VHD (Hyper-V) dell'appliance.
  • Fornisce uno script del programma di installazione di PowerShell che può essere usato per configurare l'appliance per VMware/Hyper-V in un computer esistente che esegue Windows Server 2016.

Aggiornamento (novembre 2019)

Sono state aggiunte molte nuove funzionalità ad Azure Migrate:

  • Valutazione dei server fisici: è ora supportata la valutazione dei server fisici locali, oltre alla migrazione dei server fisici già supportata.
  • Valutazione basata sull'importazione: è ora supportata la valutazione dei computer tramite metadati e dati sulle prestazioni disponibili in un file CSV.
  • Individuazione delle applicazioni: Azure Migrate supporta ora l'individuazione a livello di applicazione di app, ruoli e funzionalità tramite l'appliance di Azure Migrate. Questa funzionalità è attualmente supportata solo per le macchine virtuali VMware ed è limitata all'individuazione, mentre la valutazione non è supportata al momento. Ulteriori informazioni
  • Visualizzazione delle dipendenze senza agente: non è più necessario installare in modo esplicito gli agenti per la visualizzazione delle dipendenze. Sono ora supportate sia le funzionalità senza agente che quelle basate su agenti.
  • Desktop virtuale: usare gli strumenti ISV per valutare ed eseguire la migrazione dell'infrastruttura VDI (Virtual Desktop Infrastructure) locale a Desktop virtuale Windows in Azure.
  • App Web: App Azure Service Migration Assistant, usata per la valutazione e la migrazione delle app Web, è ora integrata in Azure Migrate.

In Azure Migrate sono stati aggiunti nuovi strumenti di valutazione e migrazione:

  • RackWare: offerta di migrazione cloud.
  • Movere: valutazione offerta.

Altre informazioni sull'uso di strumenti e offerte ISV per la valutazione e la migrazione in Azure Migrate.

Versione corrente di Azure Migrate

La versione corrente di Azure Migrate (rilasciata a luglio 2019) offre molte nuove funzionalità:

  • Piattaforma di migrazione unificata: Azure Migrate offre ora un unico portale per centralizzare, gestire e tenere traccia del percorso di migrazione ad Azure, con un'esperienza migliorata nel flusso di distribuzione e nel portale.
  • Strumenti di valutazione e migrazione: Azure Migrate offre strumenti nativi e si integra con altri servizi di Azure e con strumenti del fornitore di software indipendente (ISV). Vedere altre informazioni sull'integrazione ISV.
  • Valutazione di Azure Migrate: usando lo strumento Valutazione server di Azure Migrate, è possibile valutare le macchine virtuali VMware e le macchine virtuali Hyper-V per la migrazione ad Azure. È anche possibile valutare la migrazione usando altri servizi di Azure e strumenti ISV.
  • Migrazione di Azure Migrate: usando lo strumento di migrazione e modernizzazione, è possibile eseguire la migrazione di macchine virtuali VMware locali e macchine virtuali Hyper-V in Azure, nonché server fisici, altri server virtualizzati e macchine virtuali cloud private/pubbliche. È anche possibile eseguire la migrazione ad Azure usando strumenti ISV.
  • Appliance di Azure Migrate: Azure Migrate distribuisce un'appliance leggera per l'individuazione e la valutazione delle macchine virtuali VMware locali e delle macchine virtuali Hyper-V.
    • Questa appliance viene usata da Valutazione server di Azure Migrate e dallo strumento di migrazione e modernizzazione per la migrazione senza agente.
    • L'appliance individua continuamente i metadati e i dati sulle prestazioni dei server, ai fini della valutazione e della migrazione.
  • Migrazione delle macchine virtuali VMware: lo strumento di migrazione e modernizzazione offre un paio di metodi per la migrazione di macchine virtuali VMware locali ad Azure. Una migrazione senza agenti usando l'appliance di Azure Migrate e una migrazione basata su agente che usa un'appliance di replica e distribuisce un agente in ogni macchina virtuale di cui si vuole eseguire la migrazione. Ulteriori informazioni
  • Valutazione e migrazione del database: da Azure Migrate è possibile valutare i database locali per la migrazione ad Azure usando Azure Database Migration Assistant. È possibile eseguire la migrazione di database usando Servizio Migrazione del database di Azure.
  • Migrazione di app Web: è possibile valutare le app Web usando un URL dell'endpoint pubblico con il servizio app Azure. Per la migrazione di app .NET interne, è possibile scaricare ed eseguire Migration Assistant per il servizio app.
  • Data Box: importare grandi quantità di dati offline in Azure usando Azure Data Box in Azure Migrate.

Versione precedente di Azure Migrate

se si usa la versione precedente di Azure Migrate (è supportata solo la valutazione delle macchine virtuali VMware locali), è ora consigliabile passare alla versione corrente. Nella versione precedente non è più possibile creare nuovi progetti di Azure Migrate o eseguire nuove individuazioni. È ancora possibile accedere ai progetti esistenti. Per eseguire questa operazione nella portale di Azure, passare a Tutti i servizi e cercare Azure Migrate. Tra le notifiche di Azure Migrate è disponibile un collegamento per accedere ai progetti di Azure Migrate precedenti.

Passaggi successivi