Creare una condivisione file di Azure SMB

Per creare una condivisione file di Azure, è necessario rispondere a tre domande su come usarla:

  • Quali sono i requisiti di prestazioni per la condivisione file di Azure?
    File di Azure offre condivisioni file standard ospitate su hardware basato su disco rigido (basato su HDD) e condivisioni file Premium, ospitate su hardware basato su disco a stato solido (basato su SSD).

  • Quali sono i requisiti di ridondanza per la condivisione file di Azure?
    Le condivisioni file standard offrono l'archiviazione con ridondanza locale, ridondanza della zona, ridondanza geografica o archiviazione con ridondanza geografica della zona, ma la funzionalità di condivisione file di grandi dimensioni è supportata solo nelle condivisioni file con ridondanza locale e con ridondanza della zona. Le condivisioni file Premium non supportano alcuna forma di ridondanza geografica.

    Le condivisioni file Premium sono disponibili con ridondanza locale e ridondanza della zona in un subset di aree. Per scoprire se le condivisioni file Premium sono attualmente disponibili nell'area, vedere la pagina dei prodotti disponibili in base all'area per Azure. Per informazioni sulle aree che supportano l'archiviazione con ridondanza della zona, vedere Ridondanza di Archiviazione di Azure.

  • Quali dimensioni sono necessarie per la condivisione file?
    Negli account di archiviazione locali e con ridondanza della zona, le condivisioni file di Azure possono estendersi fino a 100 TiB. Tuttavia, negli account di archiviazione con ridondanza geografica e geografica, le condivisioni file di Azure possono estendersi solo a 5 TiB.

Per altre informazioni su queste tre opzioni, vedere Pianificazione di una distribuzione di File di Azure.

Si applica a

Tipo di condivisione file SMB NFS
Condivisioni file Standard (GPv2), archiviazione con ridondanza locale/archiviazione con ridondanza della zona Sì No
Condivisioni file Standard (GPv2), archiviazione con ridondanza geografica/archiviazione con ridondanza geografica della zona Sì No
Condivisioni file Premium (FileStorage), archiviazione con ridondanza locale/archiviazione con ridondanza della zona Sì No

Prerequisiti

Creare un account di archiviazione

Le condivisioni file di Azure vengono distribuite in account di archiviazione, ovvero oggetti di primo livello che rappresentano un pool di archiviazione condiviso. Questo pool di archiviazione può essere usato per distribuire più condivisioni file.

Azure supporta più tipi di account di archiviazione per diversi scenari di archiviazione che i clienti possono avere, ma esistono due tipi principali di account di archiviazione per File di Azure. Il tipo di account di archiviazione da creare dipende dal fatto che si voglia creare una condivisione file standard o una condivisione file premium:

  • Account di archiviazione per utilizzo generico v2: gli account di archiviazione per utilizzo generico v2 consentono di distribuire condivisioni file di Azure in hardware standard o basato su disco rigido (HDD). Oltre a archiviare le condivisioni file di Azure, gli account di archiviazione per utilizzo generico v2 possono archiviare altre risorse di archiviazione, ad esempio contenitori BLOB, code o tabelle. Le condivisioni file possono essere distribuite nei livelli ottimizzati per le transazioni (impostazione predefinita), ad accesso frequente o ad accesso sporadico.

  • Account di archiviazione FileStorage: gli account di archiviazione FileStorage consentono di distribuire condivisioni file di Azure in hardware Premium o basato su unità SSD. Gli account FileStorage possono essere usati solo per archiviare le condivisioni file di Azure. Non è infatti possibile distribuire altre risorse di archiviazione (contenitori BLOB, code, tabelle e così via) in un account FileStorage.

Per creare un account di archiviazione tramite il portale di Azure, selezionare + Crea una risorsa dal dashboard. Nella finestra di ricerca Azure Marketplace risultante cercare l'account di archiviazione e selezionare il risultato della ricerca risultante. Verrà visualizzata una pagina di panoramica per gli account di archiviazione; Selezionare Crea per procedere con la creazione guidata dell'account di archiviazione.

Screenshot dell'opzione di creazione rapida dell'account di archiviazione in un browser

Nozioni di base

La prima sezione da completare per creare un account di archiviazione è denominata Informazioni di base. Contiene tutti i campi obbligatori per creare un account di archiviazione. Per creare un account di archiviazione per utilizzo generico v2, verificare che il pulsante di opzione Prestazioni sia impostato su Standard e che l'elenco a discesa Tipo di account sia selezionato su StorageV2 (utilizzo generico v2).

Screenshot del pulsante di opzione prestazioni con il tipo di account e selezionato standard con storagev2 selezionato.

Per creare un account di archiviazione FileStorage, verificare che il pulsante di opzione Prestazioni sia impostato su Premium e Che le condivisioni file siano selezionate nell'elenco a discesa Tipo di account Premium .

Screenshot del pulsante di opzione delle prestazioni con il tipo di account premium selezionato e il tipo di account con FileStorage selezionato.

Gli altri campi di base sono indipendenti dalla scelta dell'account di archiviazione:

  • Nome account di archiviazione: nome della risorsa dell'account di archiviazione da creare. Il nome deve essere univoco a livello globale. Il nome dell'account di archiviazione verrà usato come nome del server quando si monta una condivisione file di Azure tramite SMB. I nomi degli account di archiviazione devono avere una lunghezza compresa tra 3 e 24 caratteri e possono contenere solo numeri e lettere minuscole.
  • Area: area in cui distribuire l'account di archiviazione. Può trattarsi dell'area associata al gruppo di risorse o di qualsiasi altra area disponibile.
  • Replica: anche se questa è la replica etichettata, questo campo significa effettivamente ridondanza; si tratta del livello di ridondanza desiderato: ridondanza locale ,ridondanza della zona (ZRS), ridondanza geografica (GRS) e ridondanza geografica della zona (GZRS). Questo elenco a discesa contiene anche ridondanza geografica e accesso in lettura (RA-GRS) e ridondanza geografica della zona di accesso in lettura (RA-GZRS), che non si applicano alle condivisioni file di Azure; tutte le condivisioni file create in un account di archiviazione con queste opzioni selezionate saranno rispettivamente con ridondanza geografica o con ridondanza geografica.

Rete

La sezione rete consente di configurare le opzioni di rete. Queste impostazioni sono facoltative per la creazione dell'account di archiviazione e possono essere configurate in un secondo momento, se necessario. Per altre informazioni su queste opzioni, vedere File di Azure considerazioni sulla rete.

Protezione dei dati

La sezione protezione dei dati consente di configurare i criteri di eliminazione temporanea per le condivisioni file di Azure nell'account di archiviazione. Altre impostazioni correlate all'eliminazione temporanea per BLOB, contenitori, ripristino temporizzato per contenitori, controllo delle versioni e feed di modifiche si applicano solo all'archiviazione BLOB di Azure.

Avanzato

La sezione avanzata contiene diverse impostazioni importanti per le condivisioni file di Azure:

  • Trasferimento sicuro obbligatorio: questo campo indica se l'account di archiviazione richiede la crittografia in transito per la comunicazione con l'account di archiviazione. Se è necessario il supporto di SMB 2.1, è necessario disabilitare questa opzione.

    Screenshot del trasferimento sicuro abilitato nelle impostazioni avanzate per l'account di archiviazione.

  • Condivisioni file di grandi dimensioni: questo campo abilita l'account di archiviazione per le condivisioni file che si estendono fino a 100 TiB. L'abilitazione di questa funzionalità limita l'account di archiviazione solo alle opzioni di archiviazione con ridondanza locale e con ridondanza della zona. Dopo aver abilitato un account di archiviazione per utilizzo generico v2 per condivisioni file di grandi dimensioni, non è possibile disabilitare la funzionalità di condivisione file di grandi dimensioni. Gli account di archiviazione FileStorage (account di archiviazione per le condivisioni file Premium) non hanno questa opzione, perché tutte le condivisioni file Premium possono aumentare fino a 100 TiB.

    Screenshot dell'impostazione di condivisione file di grandi dimensioni nel pannello avanzato dell'account di archiviazione.

Le altre impostazioni disponibili nella scheda avanzata (spazio dei nomi gerarchico per Azure Data Lake Storage gen 2, livello BLOB predefinito, NFSv3 per l'archiviazione BLOB e così via) non si applicano a File di Azure.

Importante

La selezione del livello di accesso al BLOB non influisce sul livello della condivisione file.

Tag

I tag sono coppie nome-valore che consentono di classificare le risorse e visualizzare dati di fatturazione consolidati tramite l'applicazione dello stesso tag a più risorse e gruppi di risorse. Questi sono facoltativi e possono essere applicati dopo la creazione dell'account di archiviazione.

Rivedi e crea

Il passaggio finale per creare l'account di archiviazione consiste nel selezionare il pulsante Crea nella scheda Rivedi e crea . Questo pulsante non sarà disponibile se tutti i campi obbligatori per un account di archiviazione non vengono compilati.

Abilitare condivisioni file di grandi dimensioni in un account esistente

Prima di creare una condivisione file di Azure in un account di archiviazione esistente, è possibile abilitare condivisioni file di grandi dimensioni (fino a 100 TiB) nell'account di archiviazione, se non è già stato fatto. Gli account di archiviazione Standard che usano l'archiviazione con ridondanza locale o archiviazione con ridondanza della zona possono essere aggiornati per supportare condivisioni file di grandi dimensioni senza causare tempi di inattività per le condivisioni file esistenti nell'account di archiviazione. Se si dispone di un account con ridondanza geografica, archiviazione con ridondanza geografica della zona, archiviazione con ridondanza geografica e accesso in lettura, è necessario convertirlo in un account di archiviazione con ridondanza locale prima di procedere.

  1. Aprire il portale di Azure e passare all'account di archiviazione in cui si desidera abilitare condivisioni file di grandi dimensioni.

  2. Aprire l'account di archiviazione e selezionare Condivisioni file.

  3. Selezionare Abilitato in condivisioni file di grandi dimensioni e quindi selezionare Salva.

  4. Selezionare Panoramica e selezionare Aggiorna.

  5. Selezionare Condividi capacità e quindi 100 TiB e Salva.

    Screenshot dell'account di archiviazione, del pannello condivisioni file con 100 condivisioni TiB evidenziate.

Creare una condivisione file

Dopo aver creato l'account di archiviazione, è possibile creare la condivisione file. Questo processo è per lo più lo stesso indipendentemente dal fatto che si usi una condivisione file Premium o una condivisione file standard. È consigliabile considerare le differenze seguenti:

Le condivisioni file Standard possono essere distribuite in uno dei livelli standard: ottimizzazione delle transazioni (impostazione predefinita), accesso frequente o sporadico. Si tratta di un livello per condivisione file che non è interessato dal livello di accesso BLOB dell'account di archiviazione (questa proprietà è correlata solo all'archiviazione BLOB di Azure, non è correlata a File di Azure affatto). È possibile modificare il livello della condivisione in qualsiasi momento dopo la distribuzione. Le condivisioni file Premium non possono essere convertite direttamente in alcun livello standard.

Importante

È possibile spostare le condivisioni file tra livelli all'interno di tipi di account di archiviazione GPv2 (ottimizzato per le transazioni, ad accesso frequente e ad accesso sporadico). Gli spostamenti delle condivisioni tra livelli comportano transazioni: il passaggio da un livello ad accesso più frequente a uno ad accesso più sporadico comporta l'addebito per le transazioni di scrittura del livello più sporadico per ogni file della condivisione, mentre un passaggio da un livello più sporadico a uno più frequente comporterà l'addebito delle transazioni di lettura del livello ad accesso sporadico per ogni file della condivisione.

La proprietà quota ha un significato leggermente diverso tra le condivisioni file Premium e Standard:

  • Per le condivisioni file standard, si tratta di un limite superiore della condivisione file di Azure, oltre il quale gli utenti finali non possono andare. Se non viene specificata una quota, le condivisioni file standard possono estendersi fino a 100 TiB (o 5 TiB se la proprietà condivisioni file di grandi dimensioni non è impostata per un account di archiviazione). Se non è stato creato l'account di archiviazione con condivisioni file di grandi dimensioni abilitate, vedere Abilitare condivisioni file di grandi dimensioni in un account esistente per abilitare 100 condivisioni file TiB.

  • Per le condivisioni file Premium, quota significa dimensioni di cui è stato effettuato il provisioning. Le dimensioni di cui è stato effettuato il provisioning sono l'importo fatturato, indipendentemente dall'utilizzo effettivo. Le operazioni di I/O al secondo e la velocità effettiva disponibili in una condivisione file Premium si basano sulle dimensioni di cui è stato effettuato il provisioning. Per altre informazioni su come pianificare una condivisione file Premium, vedere Provisioning di condivisioni file Premium.

Se è stato appena creato l'account di archiviazione, è possibile accedervi dalla schermata di distribuzione selezionando Vai alla risorsa. Una volta nell'account di archiviazione, selezionare le condivisioni file nel sommario per l'account di archiviazione.

Nell'elenco di condivisione file dovrebbero essere visualizzate tutte le condivisioni file create in precedenza in questo account di archiviazione. Oppure una tabella vuota se non sono ancora state create condivisioni file. Selezionare + File share per creare una nuova condivisione file.

Nella schermata verrà visualizzato il pannello nuova condivisione file. Completare i campi nel pannello nuova condivisione file per creare una condivisione file:

  • Nome: nome della condivisione file da creare.
  • Quota: quota della condivisione file per le condivisioni file Standard; dimensioni con provisioning della condivisione file per le condivisioni file Premium. Per le condivisioni file standard, la quota determinerà anche le prestazioni ricevute.
  • Livelli: livello selezionato per una condivisione file. Questo campo è disponibile solo in un account di archiviazione ad utilizzo generico (GPv2). È possibile scegliere transazioni ottimizzate, ad accesso frequente o sporadico. Il livello della condivisione può essere modificato in qualsiasi momento. È consigliabile scegliere il livello più frequente possibile durante una migrazione, ridurre al minimo le spese per le transazioni e quindi passare a un livello inferiore, se necessario dopo il completamento della migrazione.

Selezionare Crea per completare la creazione della nuova condivisione.

Nota

Il nome della condivisione file deve essere composto solo da caratteri minuscoli. Per informazioni dettagliate su come denominare le condivisioni e i file, vedere Naming and referencing shares, directories, files, and metadata (Denominazione e riferimento a condivisioni, directory, file e metadati).

Modificare il livello di una condivisione file di Azure

Le condivisioni file distribuite nell'account di archiviazione per utilizzo generico v2 (GPv2) possono trovarsi nei livelli di archiviazione ottimizzati per le transazioni, ad accesso frequente o ad accesso sporadico. È possibile modificare il livello della condivisione file di Azure in qualsiasi momento, soggetto ai costi delle transazioni, come descritto in precedenza.

Nella pagina principale dell'account di archiviazione selezionare Condivisioni file selezionare il riquadro con etichetta Condivisioni file . È anche possibile passare a Condivisioni file tramite il sommario per l'account di archiviazione.

Screenshot del pannello dell'account di archiviazione, le condivisioni file selezionate.

Nell'elenco di tabelle delle condivisioni file selezionare la condivisione file per cui si vuole modificare il livello. Nella pagina di panoramica della condivisione file selezionare Cambia livello dal menu.

Screenshot della pagina di panoramica della condivisione file con il pulsante cambia livello evidenziato

Nella finestra di dialogo risultante selezionare il livello desiderato: ottimizzato per la transazione, ad accesso frequente o ad accesso sporadico.

Screenshot della finestra di dialogo cambia livello

Espandere le condivisioni file esistenti

Se si abilitano condivisioni file di grandi dimensioni in un account di archiviazione esistente, è necessario espandere le condivisioni file esistenti in tale account di archiviazione per sfruttare la maggiore capacità e la scalabilità.

  1. Nell'account di archiviazione selezionare Condivisioni file.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla condivisione file e quindi scegliere Quota.
  3. Immettere le nuove dimensioni desiderate e quindi selezionare OK.

Interfaccia utente portale di Azure con quota di condivisioni file esistenti

Eliminare una condivisione file

Per eliminare una condivisione file di Azure, è possibile usare l'portale di Azure, l'Azure PowerShell o l'interfaccia della riga di comando di Azure. Le condivisioni file di Azure SMB possono essere ripristinate entro il periodo di conservazione di eliminazione temporanea .

  1. Aprire il portale di Azure e passare all'account di archiviazione contenente la condivisione file da eliminare.
  2. Aprire l'account di archiviazione e selezionare Condivisioni file.
  3. Selezionare la condivisione file da eliminare.
  4. Selezionare Elimina condivisione.
  5. Selezionare la casella che conferma l'accettazione dell'eliminazione della condivisione file e tutto il relativo contenuto.
  6. Selezionare Elimina.

Screenshot della procedura di portale di Azure per l'eliminazione di una condivisione file.

Passaggi successivi