Che cosa sono i report impaginati in Power BI?

SI APPLICA A: Power BI Generatore report Power BI Desktop

I report impaginati sono progettati per essere stampati o condivisi. Vengono chiamati impaginati perché sono formattati per adattarsi bene a una pagina. Visualizzano tutti i dati in una tabella, anche se la tabella si estende su più pagine. È possibile controllare esattamente il layout della pagina del report. Power BI Generatore report è lo strumento autonomo per la creazione di report impaginati per il servizio Power BI.

Ecco alcuni collegamenti rapidi se si è pronti per iniziare:

I report impaginati hanno spesso molte pagine. Ad esempio, questo report contiene 563 pagine. Ogni pagina è disposta esattamente, con una pagina per fattura e intestazioni e piè di pagina ripetuti.

Paginated

È possibile visualizzare in anteprima il report in Generatore report, quindi pubblicarlo nel servizio Power BI, app.powerbi.com.

Prerequisiti

I requisiti di licenza per i report impaginati di Power BI (file con estensione rdl) sono gli stessi dei report di Power BI (file con estensione pbix).

Confrontare report di Power BI e report impaginati

Un vantaggio principale dei report impaginati è la possibilità di stampare tutti i dati in una tabella, indipendentemente da quanto tempo. Immagine che si inserisce una tabella in un report di Power BI. Alcune delle relative righe vengono visualizzate nella tabella nella pagina e si dispone di una barra di scorrimento per visualizzare il resto. Se si stampa la pagina o la si esporta in FORMATO PDF, le uniche righe stampate sono quelle visualizzate nella pagina.

Si supponga ora di inserire la stessa tabella in un report impaginato. Quando lo si stampa o lo si esporta in FORMATO PDF, il report impaginato ha tutte le pagine necessarie per stampare ogni riga in tale tabella.

Nel video seguente, Microsoft Most Valued Professional - Data Platform Peter Myers e Principal Program Manager Chris Finlan illustrano la stampa di una tabella simile nei due formati di report.

Nota

Questo video potrebbe usare versioni precedenti di Power BI Generatore report o l'servizio Power BI.

Questo video è il modulo 1, parte di un corso basato su video a otto moduli, report impaginati di Power BI in un giorno. Il corso è progettato per offrire agli autori di report le conoscenze tecniche necessarie per creare, pubblicare e distribuire report impaginati di Power BI.

Creare report in Power BI Generatore report

I report impaginati hanno uno strumento di progettazione personalizzato, Power BI Generatore report. Si tratta di un nuovo strumento che condivide le stesse basi degli strumenti usati in precedenza per creare report impaginati per Server di report di Power BI o SQL Server Reporting Services (SSRS). Infatti, i report impaginati creati per SSRS 2016 e 2017 o per Server di report di Power BI in locale sono compatibili con il servizio Power BI. Il servizio Power BI mantiene la compatibilità con le versioni precedenti in modo da poter spostare i report in avanti ed è possibile aggiornare eventuali report impaginati della versione precedente. Non tutte le funzionalità del report sono disponibili all'avvio. Per informazioni dettagliate, vedere Considerazioni e limitazioni in questo articolo.

Applicare etichette di riservatezza ai report impaginati

Le etichette di riservatezza possono essere applicate ai report impaginati ospitati nella servizio Power BI. Dopo aver caricato un report impaginato nel servizio, si applica l'etichetta al report esattamente come si farebbe con un normale report di Power BI.

Altre informazioni sul supporto delle etichette di riservatezza per i report di impaginazione.

Report da un'ampia gamma di origini dati

Un singolo report impaginato può avere diverse origini dati. Non ha un modello di dati sottostante, a differenza dei report di Power BI. È possibile creare origini dati e set di dati incorporati nel report impaginato stesso. Non è possibile usare origini dati condivise o set di dati condivisi. I report vengono creati in Generatore report nel computer locale. Se un report si connette ai dati locali, dopo aver caricato il report nella servizio Power BI, è necessario creare un gateway e reindirizzare la connessione dati. Ecco alcune delle origini dati a cui è possibile connettersi:

  • database SQL di Azure e Azure Synapse Analytics (tramite Basic e oAuth)
  • Azure Analysis Services (tramite SSO)
  • SQL Server tramite un gateway
  • Modelli semantici di Power BI
  • Oracle
  • Teradata

Per un elenco completo, vedere Origini dati supportate per i report impaginati di Power BI.

Progettare il report

Creare report impaginati con layout matrice, grafico e in formato libero

I report tabella funzionano bene per i dati basati su colonne. I report matrice, ad esempio i report tra schede o tabelle pivot, sono validi per i dati riepilogati. I report grafico presentano i dati in un formato grafico e i report elenco in formato libero possono presentare quasi qualsiasi altra cosa, ad esempio le fatture.

È possibile iniziare con una delle procedure guidate di Generatore report. Le procedure guidate Tabella, Matrice e Grafico illustrano come creare la connessione all'origine dati incorporata e il set di dati incorporato. Trascinare quindi i campi per creare una query del set di dati, selezionare un layout e uno stile e personalizzare il report.

Con la procedura guidata Mappa, si creano report che visualizzano dati aggregati su uno sfondo geografico o geometrico. I dati della mappa possono essere dati spaziali da una query Transact-SQL o da un file di forma ESRI (Environmental Systems Research Institute, Inc. ). È anche possibile aggiungere uno sfondo a riquadri mappa Di Microsoft Bing.

Aggiungere altri elementi al report

Modificare i dati filtrandoli, raggruppandoli e ordinandoli o aggiungendo formule o espressioni. Aggiungere grafici, misuratori, grafici sparkline e indicatori per riepilogare i dati in un formato visivo. È possibile utilizzare parametri e filtri per filtrare i dati per le viste personalizzate. Incorporare o fare riferimento a immagini e altre risorse, ad esempio contenuto esterno.

Tutti gli elementi di un report impaginato, dal report stesso a ogni casella di testo, immagine, tabella e grafico, hanno una matrice di proprietà che è possibile impostare per rendere il report esattamente come lo si desidera.

Creazione di una definizione di report

Quando si progetta un report impaginato, si crea effettivamente una definizione di report. Non contiene i dati. Specifica dove ottenere i dati, quali dati ottenere e come visualizzare i dati. Quando si esegue il report, l'elaboratore di report accetta la definizione del report specificata, recupera i dati e la combina con il layout del report per generare il report. Caricare la definizione del report nell'servizio Power BI, https://app.powerbi.com, nell'area di lavoro personale o in un'area di lavoro condivisa con i colleghi. Se l'origine dati del report è locale, dopo aver caricato il report, si reindirizza la connessione all'origine dati per passare attraverso un gateway.

Visualizzare il report impaginato

Il report impaginato viene visualizzato nel servizio Power BI in un browser e anche nelle app Power BI per dispositivi mobili. Dal servizio Power BI è possibile esportare il report in diversi formati, ad esempio HTML, MHTML, PDF, XML, CSV, TIFF, Word ed Excel. È anche possibile condividerlo con altri utenti.

Creare una sottoscrizione al report

È possibile configurare sottoscrizioni di posta elettronica per se stessi e altri per i report impaginati nel servizio Power BI. In generale, il processo equivale a sottoscrivere report e dashboard nel servizio Power BI. Le sottoscrizioni di report impaginate nella servizio Power BI sono simili alle sottoscrizioni standard di posta elettronica in Server di report di Power BI e SQL Server Reporting Services. Nella configurazione delle sottoscrizioni si sceglie la frequenza con cui si desidera ricevere i messaggi di posta elettronica: giornaliera, settimanale o oraria. La sottoscrizione contiene un allegato PDF dell'intero output del report.

Per informazioni dettagliate, vedere "Sottoscrivere report impaginati" nell'articolo Sottoscrizioni di posta elettronica per report e dashboard nel servizio Power BI.

Usare le pipeline di distribuzione con report impaginati

Nella servizio Power BI è possibile usare lo strumento pipeline di distribuzione con report impaginati. Le pipeline di distribuzione consentono di sviluppare e testare i report impaginati di Power BI prima di rilasciarli agli utenti. Lo strumento è una pipeline con tre fasi:

  • Sviluppo
  • Test
  • Produzione

Informazioni su come iniziare a usare le pipeline di distribuzione nel servizio Power BI.

Incorporare report impaginati di Power BI

Con l'analisi incorporata di Power BI è possibile creare contenuto di Power BI che visualizza i report impaginati in un'applicazione completamente integrata e interattiva. È possibile incorporare report impaginati per i clienti o per l'organizzazione. Per altre informazioni, vedere Incorporare report impaginati di Power BI.

Considerazioni e limitazioni

Ecco alcune altre funzionalità non supportate:

  • Aggiunta di pagine o oggetti visivi del report ai dashboard di Power BI. È comunque possibile aggiungere visualizzazioni a un dashboard di Power BI da un report impaginato locale in un Server di report di Power BI prima della versione di settembre 2022 o del server di report di SQL Server Reporting Services 2022. Per altre informazioni su questa funzionalità non più disponibile, vedere Aggiungere elementi di Reporting Services ai dashboard di Power BI.
  • Mappe documento. Non eseguono il rendering nel servizio Power BI, ma vengono eseguite quando si esporta un report.
  • Origini dati condivise e set di dati condivisi.
  • Sottoscrizioni guidate dai dati per i report impaginati nel servizio Power BI.

Passaggi successivi