Introduzione alla distribuzione dei cluster Big Data di SQL Server

Si applica a: SQL Server 2019 (15.x)

Importante

Il componente aggiuntivo per i cluster Big Data di Microsoft SQL Server 2019 verrà ritirato. Il supporto per i cluster Big Data di SQL Server 2019 terminerà il 28 febbraio 2025. Per altre informazioni, vedere Opzioni per i Big Data nella piattaforma Microsoft SQL Server.

Questo articolo presenta una descrizione generale di come distribuire cluster Big Data di SQL Server. L'articolo offre un'introduzione ai concetti e presenta un framework utile alla comprensione degli scenari di distribuzione. I passaggi di distribuzione specifici variano in base alla piattaforma scelta per il client e il server. Per un'introduzione ai cluster Big Data di SQL Server, vedere Cluster Big Data di SQL Server 2019

Per altri scenari di distribuzione di SQL Server, vedere:

Breve introduzione

Guardare questo video di 9 minuti per una panoramica della distribuzione di cluster Big Data:

Suggerimento

Per ottenere rapidamente un ambiente in cui siano già distribuiti Kubernetes e un cluster Big Data e rendere più semplice l'apprendimento delle relative funzionalità, usare uno degli script di esempio indicati nella sezione degli script. Dopo la distribuzione, per gestire il cluster usare gli strumenti client nella sezione seguente.

Strumenti client

I cluster Big data richiedono un set specifico di strumenti client. Prima di distribuire un cluster Big Data in Kubernetes, è necessario installare gli strumenti richiesti per la distribuzione. Per scenari diversi sono necessari strumenti specifici. Ogni articolo descriverà gli strumenti necessari come prerequisiti per l'esecuzione di un'attività specifica. Per un elenco completo degli strumenti e dei collegamenti di installazione, vedere Installare strumenti per Big Data di SQL Server 2019.

Kubernetes

I cluster Big Data vengono distribuiti come serie di contenitori intercorrelati gestiti in Kubernetes. È possibile ospitare Kubernetes in diversi modi. Anche se esiste già un ambiente Kubernetes, è necessario esaminare i requisiti correlati per i cluster Big Data.

  • Servizio Azure Kubernetes: il servizio Azure Kubernetes permette di distribuire un cluster Kubernetes gestito in Azure. È possibile gestire solo i nodi agente. Con il servizio Azure Kubernetes non è necessario effettuare il provisioning del proprio hardware per il cluster. È facile usare anche uno script Python o un notebook di distribuzione per creare il cluster del servizio Azure Kubernetes e distribuire il cluster Big Data in un unico passaggio. Per altre informazioni sulla configurazione del servizio Azure Kubernetes per la distribuzione di un cluster Big Data, vedere Configurare il servizio Azure Kubernetes per le distribuzioni di cluster Big Data di SQL Server 2019.

  • Azure Red Hat OpenShift (ARO) : consente di distribuire un cluster Red Hat OpenShift gestito in Azure. È possibile gestire solo i nodi agente. Con Azure Red Hat OpenShift non è necessario effettuare il provisioning del proprio hardware per il cluster. È facile usare anche uno script Python per creare il cluster Azure Red Hat OpenShift e distribuire il cluster Big Data in un unico passaggio. Questo modello di distribuzione è stato introdotto in SQL Server 2019 CU5.

  • Più computer: è possibile distribuire Kubernetes anche in più computer Linux, che possono essere server fisici o macchine virtuali. È possibile usare lo strumento kubeadm per creare il cluster Kubernetes. È possibile usare uno script Bash per automatizzare questo tipo di distribuzione. Questo metodo funziona correttamente se è già presente un'infrastruttura che si vuole usare per il cluster Big Data. Per altre informazioni sull'uso di distribuzioni kubeadm con cluster Big Data, vedere Configurare Kubernetes in più computer per le distribuzioni di cluster Big Data di SQL Server 2019.

  • Red Hat OpenShift: è possibile eseguire la distribuzione nel proprio cluster Red Hat OpenShift. Per altre informazioni, vedere Distribuire cluster Big Data di SQL Server in OpenShift in locale e Azure Red Hat OpenShift. Questo modello di distribuzione è stato introdotto in SQL Server 2019 CU5.

Distribuire un cluster Big Data

Dopo aver configurato Kubernetes, è possibile distribuire un cluster Big Data con il comando azdata bdc create. Per la distribuzione è possibile adottare diversi approcci.

Script di distribuzione

Gli script di distribuzione permettono di distribuire cluster Kubernetes e Big Data in un unico passaggio. Spesso forniscono anche valori predefiniti per le impostazioni dei cluster Big Data. È possibile personalizzare qualsiasi script di distribuzione creando la propria versione, per configurare la distribuzione del cluster Big Data in modo diverso.

Attualmente sono disponibili gli script di distribuzione seguenti:

Notebook di distribuzione

È possibile distribuire un cluster Big Data anche eseguendo un notebook di Azure Data Studio. Per altre informazioni su come usare un notebook per la distribuzione nel servizio Azure Kubernetes, vedere l'articolo seguente:

Passaggi successivi

Dopo aver distribuito correttamente un cluster Big Data, connettersi al cluster e valutare se caricare dati di esempio da usare con diverse procedure dettagliate.