Azure SQL glossario dei termini

Si applica a: SQL Server Istanza gestita di SQL di Azure database di Azure SQL in una macchina virtuale di Azure

database SQL di Azure

Contesto Termine Definizione
Servizio di Azure database SQL di Azure Azure SQL Database è un database PaaS (Platform as a Service) completamente gestito che gestisce la maggior parte delle funzioni di gestione del database, ad esempio l'aggiornamento, l'applicazione di patch, i backup e il monitoraggio senza coinvolgimento dell'utente.
Motore di database Il motore di database usato in Azure SQL Database è la versione stabile più recente dello stesso motore di database fornito dal prodotto Microsoft SQL Server. Alcune funzionalità del motore di database sono esclusive per Azure SQL Database o sono disponibili prima di essere fornite con SQL Server. Il motore di database è configurato e ottimizzato per l'uso nel cloud. Oltre alle funzionalità di base del database, Azure SQL Database offre funzionalità native del cloud, ad esempio Hyperscale e calcolo serverless.
Entità server Server logico Un server logico è un costrutto che funge da punto amministrativo centrale per una raccolta di database in Azure SQL Database e Azure Synapse Analytics. Tutti i database gestiti da un server vengono creati nella stessa area del server. Un server è un concetto puramente logico: un server logico non è un computer che esegue un'istanza del motore di database. Non sono disponibili funzionalità di accesso a livello di istanza o di istanza per un server.
Opzione di distribuzione I database possono essere distribuiti singolarmente o come parte di un pool elastico. È possibile spostare i database esistenti all'esterno e nei pool elastici.
Pool elastico I pool elastici sono una soluzione semplice e conveniente per la gestione e la scalabilità di più database con esigenze di utilizzo variabili e imprevedibili. I database in un pool elastico si trovano in un singolo server logico. I database condividono un'allocazione set di risorse a un prezzo impostato.
Database singolo Se si distribuiscono database singoli, ogni database è isolato usando un motore di database dedicato. Ognuno ha un proprio livello di servizio all'interno del modello di acquisto selezionato e una dimensione di calcolo che definisce le risorse allocate al motore di database.
Modello di acquisto Azure SQL Database ha due modelli di acquisto. Il modello di acquisto definisce la modalità di ridimensionamento del database e la fatturazione per calcolo, archiviazione e così via.
modello di acquisto basato su DTU Il modello di acquisto basato su DTU (Database Transaction Unit) si basa su una misura combinata di risorse di calcolo, archiviazione e I/O. Le dimensioni di calcolo per i database singoli sono espresse in DTU, quelle per i pool elastici sono espresse in unità di transazione di database elastico (eDTU).
Modello di acquisto basato su vCore (scelta consigliata) Un core virtuale (vCore) rappresenta una CPU logica. Il modello di acquisto basato su vCore offre un maggiore controllo sulla configurazione hardware per soddisfare meglio i requisiti di calcolo e memoria del carico di lavoro, sconti sui prezzi per Vantaggio Azure Hybrid (AHB) e Istanza riservata (RI), scalabilità più granulare e maggiore trasparenza nei dettagli hardware. Le funzionalità più recenti ,ad esempio Hyperscale, serverless, sono disponibili solo nel modello vCore.
Livello di servizio Il livello di servizio definisce l'architettura di archiviazione, i limiti di archiviazione e I/O e le opzioni di continuità aziendale. Le opzioni per i livelli di servizio variano in base al modello di acquisto.
Livelli di servizio basati su DTU I livelli di servizio Basic, Standard e Premium sono disponibili nel modello di acquisto basato su DTU.
Livelli di servizio basati su vCore (scelta consigliata) I livelli di servizio per utilizzo generico, business critical e Hyperscale sono disponibili nel modello di acquisto basato su vCore (scelta consigliata).
Livello di calcolo Il livello di calcolo determina se le risorse sono costantemente disponibili (con provisioning) o con scalabilità automatica (serverless). La disponibilità del livello di calcolo varia in base al modello di acquisto e al livello di servizio. Solo il modello di acquisto vCore per utilizzo generico livello di servizio rende disponibile il calcolo serverless.
Calcolo con provisioning Il livello di calcolo con provisioning fornisce una quantità specifica di risorse di calcolo di cui viene eseguito il provisioning continuo indipendentemente dall'attività del carico di lavoro. Nel livello di calcolo di cui è stato effettuato il provisioning, viene addebitato un prezzo fisso all'ora.
Calcolo serverless Il livello di calcolo serverless ridimensiona automaticamente le risorse di calcolo in base all'attività del carico di lavoro e fattura la quantità di calcolo usata al secondo. Azure SQL database serverless è attualmente disponibile nel livello di servizio per utilizzo generico del modello di acquisto vCore con hardware Gen5 o versione successiva.
Configurazione hardware Configurazioni hardware disponibili Il modello di acquisto basato su vCore consente di selezionare la configurazione hardware appropriata per il carico di lavoro. Le opzioni di configurazione hardware includono gen5, serie M, serie Fsv2 e serie DC.
Dimensioni di calcolo (obiettivo di servizio) Le dimensioni di calcolo (obiettivo del servizio) sono la quantità di risorse di CPU, memoria e archiviazione disponibili per un singolo database o pool elastico. Le dimensioni di calcolo definiscono anche i limiti di consumo delle risorse, ad esempio il numero massimo di operazioni di I/O al secondo, la frequenza massima dei log e così via.
Opzioni di ridimensionamento basate su vCore Configurare le dimensioni di calcolo per il database o il pool elastico selezionando il livello di servizio, il livello di calcolo e l'hardware appropriati per il carico di lavoro. Quando si usa un pool elastico, configurare i vCore riservati per il pool e, facoltativamente, configurare le impostazioni per database. Per le opzioni di ridimensionamento e i limiti delle risorse nel modello di acquisto basato su vCore, vedere Database singoli vCore e pool elastici vCore.
Opzioni di ridimensionamento basate su DTU Configurare le dimensioni di calcolo per il database o il pool elastico selezionando il livello di servizio appropriato e selezionando le dimensioni massime dei dati e il numero di DTU. Quando si usa un pool elastico, configurare le eDTU riservate per il pool e, facoltativamente, configurare le impostazioni per database. Per le opzioni di ridimensionamento e i limiti delle risorse nel modello di acquisto basato su DTU, vedere Database singoli DTU e pool elastici DTU.

Istanza gestita di SQL di Azure

Contesto Termine Altre informazioni
Servizio di Azure Istanza gestita di SQL di Azure Istanza gestita di SQL di Azure è un'opzione di distribuzione PaaS (Platform as a Service) completamente gestita di Azure SQL. Offre un'istanza di SQL Server, inclusa la SQL Server Agent, ma rimuove gran parte del sovraccarico della gestione di una macchina virtuale. La maggior parte delle funzionalità disponibili in SQL Server sono disponibili in Istanza gestita di SQL. Confrontare le funzionalità in Azure SQL Database e Istanza gestita di SQL di Azure.
Motore di database Il motore di database usato in Istanza gestita di SQL di Azure ha quasi il 100% di compatibilità con il motore di database SQL Server (edizione Enterprise) più recente. Alcune funzionalità del motore di database sono esclusive per le istanze gestite o sono disponibili nelle istanze gestite prima che vengano fornite con SQL Server. Le istanze gestite offrono funzionalità e integrazioni native del cloud, ad esempio un'implementazione della rete virtuale nativa, l'applicazione automatica di patch e gli aggiornamenti delle versioni, i backup automatizzati e la disponibilità elevata.
Entità server Istanza gestita Ogni istanza gestita è un'istanza di SQL Server. I database creati in un'istanza gestita sono collegati tra loro ed è possibile eseguire query tra database. È possibile connettersi all'istanza gestita e usare funzionalità a livello di istanza, ad esempio server collegati e SQL Server Agent.
Opzione di distribuzione Le istanze gestite possono essere distribuite singolarmente o come parte di un pool di istanze (anteprima). Le istanze gestite non possono attualmente essere spostate tra pool di istanze o all'esterno di pool di istanze.
Istanza singola Una singola istanza gestita viene distribuita in un set dedicato di macchine virtuali isolate eseguite all'interno della subnet della rete virtuale del cliente. Queste macchine formano un cluster virtuale. È possibile distribuire più istanze gestite in un singolo cluster virtuale, se necessario.
Pool di istanze (anteprima) I pool di istanze consentono di distribuire più istanze gestite nella stessa macchina virtuale. I pool di istanze consentono di eseguire la migrazione di carichi di lavoro più piccoli e meno a elevato utilizzo di calcolo nel cloud senza consolidarli in una singola istanza gestita di dimensioni maggiori.
Modello di acquisto Modello di acquisto basato su vCore Istanza gestita di SQL è disponibile nel modello di acquisto basato su vCore. Vantaggio Azure Hybrid è disponibile per le istanze gestite.
Livello di servizio Livelli di servizio basati su vCore Istanza gestita di SQL offre due livelli di servizio. Entrambi i livelli di servizio garantiscono una disponibilità del 99,99% e consentono di selezionare le dimensioni di archiviazione e capacità di calcolo in modo indipendente. Selezionare il per utilizzo generico o business critical livello di servizio per un'istanza gestita in base ai requisiti di prestazioni e latenza.
Calcolo Calcolo con provisioning Istanza gestita di SQL fornisce una quantità specifica di risorse di calcolo di cui viene eseguito il provisioning continuo indipendentemente dall'attività del carico di lavoro e fattura la quantità di calcolo di cui è stato effettuato il provisioning a un prezzo fisso all'ora.
Configurazione hardware Configurazioni hardware disponibili Istanza gestita di SQL configurazioni hardware includono hardware serie Standard (Gen5), serie Premium e hardware premium ottimizzato per la memoria.
Dimensioni di calcolo Opzioni di ridimensionamento basate su vCore Le dimensioni di calcolo (obiettivo del servizio) sono la quantità massima di risorse di CPU, memoria e archiviazione disponibili per una singola istanza gestita o pool di istanze. Configurare le dimensioni di calcolo per l'istanza gestita selezionando il livello di servizio e l'hardware appropriati per il carico di lavoro. Informazioni sui limiti delle risorse per le istanze gestite.

SQL Server in macchine virtuali di Azure

Contesto Termine Altre informazioni
Servizio di Azure SQL Server in Macchine virtuali di Azure SQL Server nelle macchine virtuali di Azure consente di usare versioni complete di SQL Server nel cloud senza dover gestire hardware locale. SQL Server macchine virtuali semplificano i costi di licenza quando si paga in base al consumo. Sono disponibili sia SQL Server che l'accesso al sistema operativo con alcune funzionalità di gestibilità automatizzate per le macchine virtuali SQL Server, ad esempio l'estensione SQL IaaS Agent.
Entità server Macchina virtuale o macchina virtuale Le macchine virtuali di Azure vengono eseguite in molte aree geografiche in tutto il mondo. Offrono anche diverse dimensioni del computer. La raccolta di immagini di macchine virtuali consente di creare una VM di SQL Server con la versione, l'edizione e il sistema operativo appropriati.
Immagine Macchine virtuali Windows o macchine virtuali Linux È possibile scegliere di distribuire SQL Server macchine virtuali con immagini basate su Windows o immagini basate su Linux. La selezione delle immagini specifica sia la versione del sistema operativo che l'edizione SQL Server per la macchina virtuale SQL Server.
Prezzi I prezzi per SQL Server nelle macchine virtuali di Azure si basano sulle licenze SQL Server, sul sistema operativo e sui costi delle macchine virtuali. È possibile ridurre i costi ottimizzando le dimensioni della macchina virtuale e arrestando la macchina virtuale quando possibile.
SQL Server costi di licenza Scegliere l'edizione SQL Server gratuita o a pagamento appropriata per l'utilizzo e i requisiti. Per le edizioni a pagamento, è possibile pagare per utilizzo (noto anche come pagamento in base al consumo) o usare Vantaggio Azure Hybrid.
Costo del sistema operativo e della macchina virtuale Il costo del sistema operativo e della macchina virtuale si basa su fattori che includono la scelta dell'immagine, delle dimensioni della macchina virtuale e della configurazione dell'archiviazione.
Configurazione della macchina virtuale È necessario configurare le impostazioni, tra cui sicurezza, archiviazione e disponibilità elevata/ripristino di emergenza per la macchina virtuale SQL Server. Il modo più semplice per configurare una macchina virtuale SQL Server consiste nell'usare una delle immagini del Marketplace, ma è anche possibile usare questo elenco di controllo rapido per una serie di procedure consigliate e linee guida per spostarsi tra queste opzioni.
Dimensioni macchina virtuale Le dimensioni della macchina virtuale determinano la potenza di elaborazione, la memoria e la capacità di archiviazione. È possibile raccogliere una baseline delle prestazioni e/o usare lo strumento di raccomandazione sku per selezionare le dimensioni migliori della macchina virtuale per il carico di lavoro.
Configurazione dell'archiviazione Le opzioni di configurazione dell'archiviazione sono determinate dalla selezione delle dimensioni della macchina virtuale e dalla selezione delle impostazioni di archiviazione, tra cui il tipo di disco, le impostazioni di memorizzazione nella cache e lo striping del disco. Informazioni su come scegliere le dimensioni di una macchina virtuale con una scalabilità di archiviazione sufficiente per il carico di lavoro e una combinazione di dischi (in genere in un pool di archiviazione) che soddisfano i requisiti di capacità e prestazioni dell'azienda.
Considerazioni relative alla sicurezza È possibile abilitare Microsoft Defender per SQL, integrare Azure Key Vault, controllare l'accesso e proteggere le connessioni alla macchina virtuale SQL Server. Informazioni sulle linee guida sulla sicurezza per stabilire l'accesso sicuro alle macchine virtuali di SQL Server.
Estensione SQL Server IaaS Agent L'estensione SQL IaaS Agent (SqlIaasExtension) viene eseguita in macchine virtuali SQL Server per automatizzare le attività di gestione e amministrazione. Non sono previsti costi aggiuntivi associati all'estensione.
Applicazione automatica delle patch L'applicazione automatica delle patch stabilisce una finestra di manutenzione per una macchina virtuale SQL Server quando gli aggiornamenti della sicurezza verranno applicati automaticamente dall'estensione SQL IaaS Agent. Si noti che potrebbero essere presenti altri meccanismi per l'applicazione di Aggiornamenti automatici. Se si configura l'applicazione automatica di patch usando l'estensione SQL IaaS Agent, è necessario assicurarsi che non siano presenti altre pianificazioni di aggiornamento in conflitto.
Backup automatico Backup automatico v2 configura automaticamente Backup gestito in Microsoft Azure per tutti i database nuovi e esistenti in una macchina virtuale SQL Server che esegue SQL Server 2016 o versioni successive Standard, Enterprise o Developer Edition.