Distribuire Desktop virtuale Azure

Importante

L'uso di Azure Stack HCI con Desktop virtuale Azure è attualmente disponibile in ANTEPRIMA. Vedere le condizioni per l'utilizzo supplementari per le anteprime di Microsoft Azure per termini legali aggiuntivi che si applicano a funzionalità di Azure in versione beta, in anteprima o in altro modo non ancora disponibili a livello generale.

Questo articolo illustra come distribuire Desktop virtuale Azure in Azure o Azure Stack HCI usando il portale di Azure, l'interfaccia della riga di comando di Azure o Azure PowerShell. Per distribuire Desktop virtuale Azure:

  • Creare un pool di host.
  • Creare un'area di lavoro.
  • Creare un gruppo di applicazioni.
  • Creare macchine virtuali host sessione.
  • Abilitare le impostazioni di diagnostica (facoltativo).
  • Assegnare utenti o gruppi al gruppo di applicazioni per consentire agli utenti di accedere a desktop e applicazioni.

È possibile eseguire tutte queste attività in un unico processo quando si usa il portale di Azure, ma è anche possibile eseguirle separatamente.

Il processo trattato in questo articolo è un approccio approfondito e adattabile alla distribuzione di Desktop virtuale Azure. Per un approccio più semplice per distribuire un desktop Windows 11 di esempio in Desktop virtuale Azure, vedere Esercitazione: Distribuire un'infrastruttura di Desktop virtuale Azure di esempio con un desktop Windows 11 o usare la funzionalità introduttiva.

Per altre informazioni sulla terminologia usata in questo articolo, vedere Terminologia di Desktop virtuale Azure e per informazioni sull'architettura e la resilienza del servizio Desktop virtuale Azure, vedere Architettura e resilienza del servizio Desktop virtuale Azure.

Prerequisiti

Esaminare i prerequisiti per Desktop virtuale Azure per un'idea generale di ciò che è necessario e supportato, ad esempio sistemi operativi , reti virtuali e provider di identità. Include anche un elenco delle aree di Azure supportate in cui è possibile distribuire pool di host, aree di lavoro e gruppi di applicazioni. Questo elenco di aree è la posizione in cui è possibile archiviare i metadati per il pool di host. Tuttavia, gli host di sessione possono trovarsi in qualsiasi area di Azure e in locale con Azure Stack HCI (anteprima). Per altre informazioni sui tipi di dati e posizioni, vedere Posizioni dei dati per Desktop virtuale Azure.

Selezionare la scheda pertinente per lo scenario per altri prerequisiti.

È anche necessario:

Creare un pool di host

Per creare un pool di host, selezionare la scheda pertinente per lo scenario e seguire la procedura.

Ecco come creare un pool di host usando il portale di Azure.

  1. Accedi al portale di Azure.

  2. Nella barra di ricerca immettere Desktop virtuale Azure e selezionare la voce del servizio corrispondente.

  3. Selezionare Pool di host e quindi Crea.

  4. Nella scheda Informazioni di base completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Abbonamento Selezionare la sottoscrizione in cui si vuole creare il pool di host nell'elenco a discesa.
    Gruppo di risorse Selezionare un gruppo di risorse esistente o selezionare Crea nuovo e immettere un nome.
    Nome del pool di host Immettere un nome per il pool di host, ad esempio hp01.
    Ubicazione Selezionare l'area di Azure in cui si vuole creare il pool di host.
    Ambiente di convalida Selezionare per creare un pool di host usato come ambiente di convalida.

    Selezionare No (impostazione predefinita) per creare un pool di host non usato come ambiente di convalida.
    Tipo di gruppo di app preferito Selezionare il tipo di gruppo di applicazioni preferito per questo pool di host da Desktop o RemoteApp. Un gruppo di applicazioni desktop viene creato automaticamente quando si usa il portale di Azure, con qualsiasi tipo di gruppo di applicazioni impostato come preferito.
    Tipo di pool di host Selezionare se si vuole che il pool di host sia personale o in pool.

    Se si seleziona Personale, viene visualizzata una nuova opzione per Tipo di assegnazione. Selezionare Automatico o Diretto.

    Se si seleziona Pooled, vengono visualizzate due nuove opzioni per l'algoritmo di bilanciamento del carico e il limite massimo di sessione.

    - Per l'algoritmo di bilanciamento del carico, scegliere in base al modello di utilizzo in base al modello di utilizzo.

    - Per Limite massimo di sessioni immettere il numero massimo di utenti che si desidera bilanciare il carico in un singolo host di sessione.

    Suggerimento

    Dopo aver completato questa scheda, è possibile continuare a creare facoltativamente host di sessione, un'area di lavoro, registrare il gruppo di applicazioni desktop predefinito da questo pool di host e abilitare le impostazioni di diagnostica selezionando Avanti: Macchine virtuali. In alternativa, se si vogliono creare e configurare separatamente questi elementi, selezionare Avanti: Rivedi e crea e andare al passaggio 9.

  5. Facoltativo: nella scheda Macchine virtuali, se si desidera aggiungere host di sessione, completare le informazioni seguenti, a seconda che si voglia creare host di sessione in Azure o Azure Stack HCI:

    1. Per aggiungere host di sessione in Azure:

      Parametro Valore/Descrizione
      Aggiungi macchine virtuali Selezionare . In questo modo vengono visualizzate diverse nuove opzioni.
      Gruppo di risorse Questa impostazione predefinita corrisponde automaticamente allo stesso gruppo di risorse scelto per il pool di host nella scheda Informazioni di base , ma è anche possibile selezionare un'alternativa.
      Prefisso del nome Immettere un nome per gli host di sessione, ad esempio hp01-sh.

      Questo valore viene usato come prefisso per gli host di sessione. Ogni host di sessione ha un suffisso di un trattino e quindi un numero sequenziale aggiunto alla fine, ad esempio hp01-sh-0.

      Questo prefisso del nome può essere un massimo di 11 caratteri e viene usato nel nome del computer nel sistema operativo. Il prefisso e il suffisso combinati possono essere un massimo di 15 caratteri. I nomi host di sessione devono essere univoci.
      Tipo di macchina virtuale Selezionare Macchina virtuale di Azure.
      Località macchina virtuale Selezionare l'area di Azure in cui si vogliono distribuire gli host di sessione. Deve trattarsi della stessa area in cui si trova la rete virtuale.
      Opzioni di disponibilità Selezionare tra zone di disponibilità, set di disponibilità o Nessuna dipendenza dell'infrastruttura necessaria. Se si selezionano zone di disponibilità o set di disponibilità, completare i parametri aggiuntivi visualizzati.
      Tipo di sicurezza Selezionare tra Macchine virtuali Standard, Avvio attendibile o Macchine virtuali riservate.

      - Se si seleziona Avvio attendibile di macchine virtuali, le opzioni per l'avvio protetto e vTPM vengono selezionate automaticamente.

      - Se si seleziona Confidential virtual machines (Macchine virtuali riservate), le opzioni per l'avvio protetto, vTPM e il monitoraggio dell'integrità vengono selezionate automaticamente. Non è possibile rifiutare esplicitamente vTPM quando si usa una macchina virtuale riservata.
      Immagine Selezionare l'immagine del sistema operativo che si vuole usare dall'elenco oppure selezionare Visualizza tutte le immagini per visualizzare altre immagini, incluse le immagini create e archiviate come immagine condivisa di Azure Compute Gallery o un'immaginegestita.
      Dimensioni della macchina virtuale Selezionare uno SKU. Se si vuole usare UNO SKU diverso, selezionare Cambia dimensione, quindi selezionare dall'elenco.
      Ibernazione (anteprima) Selezionare la casella per abilitare l'ibernazione. Hibernate è disponibile solo per i pool di host personali. Sarà necessario registrare automaticamente la sottoscrizione per usare la funzionalità di ibernazione. Per altre informazioni, vedere Hibernation in macchine virtuali.

      Nota: è consigliabile che gli utenti usino le ottimizzazioni dei supporti di Teams per aggiornare i pool di host al servizio di reindirizzamento WebRTC 1.45.2310.13001. Altre informazioni sono disponibili qui.
      Number of VMs (Numero di VM) Immettere il numero di macchine virtuali da distribuire. È possibile distribuire fino a 400 host di sessione a questo punto se si vuole (a seconda della quota di sottoscrizione) oppure è possibile aggiungerne altri in un secondo momento.

      Per altre informazioni, vedere Limiti del servizio Desktop virtuale Azure e limiti Macchine virtuali.
      Tipo di disco del sistema operativo Selezionare il tipo di disco da usare per gli host di sessione. È consigliabile usare solo SSD Premium per i carichi di lavoro di produzione.
      Dimensioni disco sistema operativo Se è stata abilitata l'ibernazione, le dimensioni del disco del sistema operativo devono essere maggiori della quantità di memoria per la macchina virtuale. Selezionare la casella se è necessaria per gli host di sessione.
      Crittografia del confidential computing Se si usa una macchina virtuale riservata, è necessario selezionare la casella di controllo Crittografia di calcolo riservato per abilitare la crittografia del disco del sistema operativo.

      Questa casella di controllo viene visualizzata solo se è stata selezionata l'opzione Confidential virtual machines (Macchine virtuali riservate) come tipo di sicurezza.
      Diagnostica di avvio Selezionare se si vuole abilitare la diagnostica di avvio.
      Rete e sicurezza
      Rete virtuale Selezionare la rete virtuale. Viene visualizzata un'opzione per selezionare una subnet.
      Subnet Selezionare una subnet dalla rete virtuale.
      Gruppo di sicurezza di rete Selezionare se si vuole usare un gruppo di sicurezza di rete.Select whether you want to use a network security group (NSG).

      - Nessuno non crea un nuovo gruppo di sicurezza di rete.

      - Basic crea un nuovo gruppo di sicurezza di rete per la scheda di interfaccia di rete della macchina virtuale.

      - Avanzate consente di selezionare un gruppo di sicurezza di rete esistente.

      È consigliabile non creare un gruppo di sicurezza di rete qui, ma creare un gruppo di sicurezza di rete nella subnet.
      Porte in ingresso pubbliche È possibile selezionare una porta da consentire dall'elenco. Desktop virtuale Azure non richiede porte in ingresso pubbliche, quindi è consigliabile selezionare No.
      Dominio da aggiungere
      Selezionare la directory per l'aggiunta Selezionare da Microsoft Entra ID o Active Directory e completare i parametri pertinenti per l'opzione selezionata.
      Account Amministrazione istrator della macchina virtuale
      Username Immettere un nome da usare come account amministratore locale per i nuovi host di sessione.
      Password Immettere una password dell'account amministratore locale.
      Conferma password Immettere nuovamente la password.
      Configurazione personalizzata
      URL dello script di configurazione personalizzato Se si vuole eseguire uno script di PowerShell durante la distribuzione, è possibile immettere l'URL qui.
    2. Per aggiungere host di sessione in Azure Stack HCI:

      Parametro Valore/Descrizione
      Aggiungi macchine virtuali Selezionare . In questo modo vengono visualizzate diverse nuove opzioni.
      Gruppo di risorse Questa impostazione predefinita corrisponde automaticamente al gruppo di risorse scelto per il pool di host nella scheda Informazioni di base , ma è anche possibile selezionare un'alternativa.
      Prefisso del nome Immettere un nome per gli host di sessione, ad esempio hp01-sh.

      Questo valore viene usato come prefisso per gli host di sessione. Ogni host di sessione ha un suffisso di un trattino e quindi un numero sequenziale aggiunto alla fine, ad esempio hp01-sh-0.

      Questo prefisso del nome può essere un massimo di 11 caratteri e viene usato nel nome del computer nel sistema operativo. Il prefisso e il suffisso combinati possono essere un massimo di 15 caratteri. I nomi host di sessione devono essere univoci.
      Tipo di macchina virtuale Selezionare Macchina virtuale Azure Stack HCI (anteprima).
      Percorso personalizzato Selezionare il cluster Azure Stack HCI in cui si vogliono distribuire gli host di sessione dall'elenco a discesa.
      Immagini Selezionare l'immagine del sistema operativo che si vuole usare dall'elenco oppure selezionare Gestisci immagini vm per gestire le immagini disponibili nel cluster selezionato.
      Number of VMs (Numero di VM) Immettere il numero di macchine virtuali da distribuire. È possibile aggiungere altri elementi in un secondo momento.
      Numero di processori virtuali Immettere il numero di processori virtuali da assegnare a ogni host di sessione. Questo valore non viene convalidato rispetto alle risorse disponibili nel cluster.
      Tipo di memoria Selezionare Statico per un'allocazione di memoria fissa o Dinamica per un'allocazione di memoria dinamica.
      Memoria (GB) Immettere un numero per la quantità di memoria in GB da assegnare a ogni host di sessione. Questo valore non viene convalidato rispetto alle risorse disponibili nel cluster.
      Memoria massima Se è stata selezionata l'allocazione dinamica della memoria, immettere un numero per la quantità massima di memoria in GB che l'host sessione possa usare.
      Memoria minima Se è stata selezionata l'allocazione dinamica della memoria, immettere un numero per la quantità minima di memoria in GB che l'host di sessione possa usare.
      Rete e sicurezza
      Elenco a discesa Rete Selezionare una rete esistente a cui connettere ogni sessione.
      Dominio da aggiungere
      Selezionare la directory per l'aggiunta Active Directory è l'unica opzione disponibile.
      Nome dell'entità utente di aggiunta a un dominio di Active Directory Immettere il nome dell'entità utente (UPN) di un utente di Active Directory che dispone dell'autorizzazione per aggiungere gli host di sessione al dominio.
      Password Immettere la password per l'utente di Active Directory.
      Specificare il dominio o l'unità Selezionare Sì se si vuole aggiungere host di sessione a un dominio specifico o essere inseriti in un'unità organizzativa specifica. Se si seleziona no, il suffisso dell'UPN verrà usato come dominio.
      Account Amministrazione istrator della macchina virtuale
      Username Immettere un nome da usare come account amministratore locale per i nuovi host di sessione.
      Password Immettere una password dell'account amministratore locale.
      Conferma password Immettere nuovamente la password.

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Area di lavoro.

  6. Facoltativo: nella scheda Area di lavoro , se si vuole creare un'area di lavoro e registrare il gruppo di applicazioni desktop predefinito da questo pool di host, completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Registra gruppo di app desktop Selezionare . In questo modo il gruppo di applicazioni desktop predefinito viene registrato nell'area di lavoro selezionata.
    In questa area di lavoro Selezionare un'area di lavoro esistente nell'elenco oppure selezionare Crea nuovo e immettere un nome, ad esempio ws01.

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Avanzate.

  7. Facoltativo: nella scheda Avanzate , se si desidera abilitare le impostazioni di diagnostica, completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Abilitare le impostazioni di diagnostica Selezionare la casella.
    Scelta dei dettagli di destinazione a cui inviare i log Selezionare una delle destinazioni seguenti:

    - Inviare all'area di lavoro Log Analytics

    - Archiviare nell'account di archiviazione

    - Trasmettere a un hub eventi

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Tag.

  8. Facoltativo: nella scheda Tag è possibile immettere qualsiasi coppia nome/valore necessaria, quindi selezionare Avanti: Rivedi e crea.

  9. Nella scheda Rivedi e crea verificare che la convalida venga superata ed esaminare le informazioni che si verificano durante la distribuzione.

  10. Selezionare Crea per creare il pool di host.

  11. Dopo aver creato il pool di host, selezionare Vai alla risorsa per passare alla panoramica del nuovo pool di host e quindi selezionare Proprietà per visualizzarne le proprietà.

Facoltativo: Post-distribuzione

Se sono stati aggiunti anche host di sessione al pool di host, potrebbe essere necessario eseguire alcune configurazioni aggiuntive, descritte nelle sezioni seguenti.

Licenze

Per assicurarsi che gli host di sessione abbiano le licenze applicate correttamente, è necessario eseguire le attività seguenti:

  • Se si dispone delle licenze corrette per eseguire carichi di lavoro di Desktop virtuale Azure, è possibile applicare una licenza di Windows o Windows Server agli host di sessione come parte di Desktop virtuale Azure ed eseguirle senza pagare per una licenza separata. Questa operazione viene applicata automaticamente durante la creazione di host di sessione con il servizio Desktop virtuale Azure, ma potrebbe essere necessario applicare la licenza separatamente se si creano host di sessione all'esterno di Desktop virtuale Azure. Per altre informazioni, vedere Applicare una licenza di Windows alle macchine virtuali host di sessione.

  • Se gli host di sessione eseguono un sistema operativo Windows Server, sarà necessario rilasciarli anche una licenza cal (Client Access License) di Servizi Desktop remoto da un server licenze Desktop remoto. Per altre informazioni, vedere Concedere in licenza la distribuzione di Servizi Desktop remoto con licenze di accesso client (CAL).

  • Per gli host di sessione in Azure Stack HCI, è necessario concedere in licenza e attivare le macchine virtuali usate prima di usarle con Desktop virtuale Azure. Per attivare Windows 10 e Windows 11 Enterprise multisessione e Windows Server 2022 Datacenter: Azure Edition, usare la verifica di Azure per le macchine virtuali. Per tutte le altre immagini del sistema operativo (ad esempio Windows 10 e Windows 11 Enterprise e altre edizioni di Windows Server), è consigliabile continuare a usare i metodi di attivazione esistenti. Per altre informazioni, vedere Attivare macchine virtuali Windows Server in Azure Stack HCI.

Host di sessione aggiunti a Microsoft Entra

Se gli utenti si connetteranno agli host di sessione aggiunti a Microsoft Entra ID, sarà necessario abilitare anche i protocolli di autenticazione Single Sign-On o legacy, assegnare un ruolo controllo degli accessi in base al ruolo agli utenti ed esaminare i criteri di autenticazione a più fattori in modo che possano accedere alle macchine virtuali.

Per altre informazioni sull'uso degli host di sessione aggiunti a Microsoft Entra, vedere Host di sessione aggiunti a Microsoft Entra.

Nota

  • Se è stato creato un pool di host, un'area di lavoro e si è registrato il gruppo di applicazioni desktop predefinito da questo pool di host nello stesso processo, passare alla sezione Assegnare utenti a un gruppo di applicazioni e completare il resto dell'articolo. Un gruppo di applicazioni desktop viene creato automaticamente quando si usa il portale di Azure, indipendentemente dal tipo di gruppo di applicazioni impostato come preferito.

  • Se è stato creato un pool di host e un'area di lavoro nello stesso processo, ma non è stato registrato il gruppo di applicazioni desktop predefinito da questo pool di host, passare alla sezione Creare un gruppo di applicazioni e completare il resto dell'articolo.

  • Se non è stata creata un'area di lavoro, continuare con la sezione successiva e completare il resto dell'articolo.

Creare un'area di lavoro

Successivamente, per creare un'area di lavoro, selezionare la scheda pertinente per lo scenario e seguire la procedura.

Ecco come creare un'area di lavoro usando il portale di Azure.

  1. Nella panoramica di Desktop virtuale Azure selezionare Aree di lavoro e quindi Crea.

  2. Nella scheda Informazioni di base completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Abbonamento Selezionare la sottoscrizione in cui si vuole creare l'area di lavoro nell'elenco a discesa.
    Gruppo di risorse Selezionare un gruppo di risorse esistente o selezionare Crea nuovo e immettere un nome.
    Nome dell'area di lavoro Immettere un nome per l'area di lavoro, ad esempio workspace01.
    Nome descrittivo Facoltativo: immettere un nome descrittivo per l'area di lavoro.
    Descrizione Facoltativo: immettere una descrizione per l'area di lavoro.
    Ubicazione Selezionare l'area di Azure in cui si vuole distribuire l'area di lavoro.

    Suggerimento

    Dopo aver completato questa scheda, è possibile continuare a registrare facoltativamente un gruppo di applicazioni esistente in questa area di lavoro, se disponibile e abilitare le impostazioni di diagnostica selezionando Avanti: Gruppi di applicazioni. In alternativa, se si vogliono creare e configurare separatamente questi elementi, selezionare Rivedi e crea e andare al passaggio 9.

  3. Facoltativo: nella scheda Gruppi di applicazioni, se si vuole registrare un gruppo di applicazioni esistente in questa area di lavoro, completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Registra gruppi di applicazioni Selezionare , quindi + Registra gruppi di applicazioni. Nel nuovo riquadro visualizzato selezionare l'icona Aggiungi per i gruppi di applicazioni da aggiungere, quindi selezionare Seleziona.

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Avanzate.

  4. Facoltativo: nella scheda Avanzate , se si desidera abilitare le impostazioni di diagnostica, completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Abilitare le impostazioni di diagnostica Selezionare la casella.
    Scelta dei dettagli di destinazione a cui inviare i log Selezionare una delle destinazioni seguenti:

    - Inviare all'area di lavoro Log Analytics

    - Archiviare nell'account di archiviazione

    - Trasmettere a un hub eventi

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Tag.

  5. Facoltativo: nella scheda Tag è possibile immettere qualsiasi coppia nome/valore necessaria, quindi selezionare Avanti: Rivedi e crea.

  6. Nella scheda Rivedi e crea verificare che la convalida superi le informazioni usate durante la distribuzione.

  7. Selezionare Crea per creare l'area di lavoro.

  8. Dopo aver creato l'area di lavoro, selezionare Vai alla risorsa per passare alla panoramica della nuova area di lavoro e quindi selezionare Proprietà per visualizzarne le proprietà.

Nota

  • Se è stato aggiunto un gruppo di applicazioni a questa area di lavoro, passare alla sezione Assegnare utenti a un gruppo di applicazioni e completare il resto dell'articolo.

  • Se non è stato aggiunto un gruppo di applicazioni a questa area di lavoro, continuare con la sezione successiva e completare il resto dell'articolo.

Creare un gruppo di applicazioni

Per creare un gruppo di applicazioni, selezionare la scheda pertinente per lo scenario e seguire la procedura.

Ecco come creare un gruppo di applicazioni usando il portale di Azure.

  1. Nella panoramica di Desktop virtuale Azure selezionare Gruppi di applicazioni e quindi Crea.

  2. Nella scheda Informazioni di base completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Abbonamento Selezionare la sottoscrizione in cui si vuole creare il gruppo di applicazioni nell'elenco a discesa.
    Gruppo di risorse Selezionare un gruppo di risorse esistente o selezionare Crea nuovo e immettere un nome.
    Pool di host Selezionare il pool di host per il gruppo di applicazioni.
    Ubicazione I metadati vengono archiviati nella stessa posizione del pool di host.
    Tipo di gruppo di applicazioni Selezionare il tipo di gruppo di applicazioni per il pool di host selezionato da Desktop o RemoteApp.
    Nome del gruppo di applicazioni Immettere un nome per il gruppo di applicazioni, ad esempio Session Desktop.

    Suggerimento

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Rivedi e crea. Non è necessario completare le altre schede per creare un gruppo di applicazioni, ma è necessario creare un'area di lavoro, aggiungere un gruppo di applicazioni a un'area di lavoro e assegnare utenti al gruppo di applicazioni prima che gli utenti possano accedere alle risorse.

    Se è stato creato un gruppo di applicazioni per RemoteApp, sarà necessario aggiungervi anche applicazioni. Per altre informazioni, vedere Pubblicare applicazioni.

  3. Facoltativo: se si è scelto di creare un gruppo di applicazioni RemoteApp, è possibile aggiungere applicazioni a questo gruppo di applicazioni. Nella scheda Gruppi di applicazioni selezionare + Aggiungi applicazioni e quindi selezionare un'applicazione. Per altre informazioni sui parametri dell'applicazione, vedere Pubblicare applicazioni con RemoteApp. Almeno un host di sessione nel pool di host deve essere acceso e disponibile in Desktop virtuale Azure.

    Dopo aver completato questa scheda o se si sta creando un gruppo di applicazioni desktop, selezionare Avanti: Assegnazioni.

  4. Facoltativo: nella scheda Assegnazioni , se si desidera assegnare utenti o gruppi a questo gruppo di applicazioni, selezionare + Aggiungi utenti o gruppi di utenti di Microsoft Entra. Nel nuovo riquadro visualizzato selezionare la casella accanto agli utenti o ai gruppi da aggiungere, quindi selezionare Seleziona.

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Area di lavoro.

  5. Facoltativo: nella scheda Area di lavoro , se si crea un gruppo di applicazioni desktop, è possibile registrare il gruppo di applicazioni desktop predefinito dal pool di host selezionato completando le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Registra gruppo di applicazioni Selezionare . In questo modo il gruppo di applicazioni desktop predefinito viene registrato nell'area di lavoro selezionata.
    Registra gruppo di applicazioni Selezionare un'area di lavoro esistente dall'elenco.

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Avanzate.

  6. Facoltativo: se si desidera abilitare le impostazioni di diagnostica, nella scheda Avanzate completare le informazioni seguenti:

    Parametro Valore/Descrizione
    Abilitare le impostazioni di diagnostica Selezionare la casella.
    Scelta dei dettagli di destinazione a cui inviare i log Selezionare una delle destinazioni seguenti:

    - Inviare all'area di lavoro Log Analytics

    - Archiviare nell'account di archiviazione

    - Trasmettere a un hub eventi

    Dopo aver completato questa scheda, selezionare Avanti: Tag.

  7. Facoltativo: nella scheda Tag è possibile immettere qualsiasi coppia nome/valore necessaria, quindi selezionare Avanti: Rivedi e crea.

  8. Nella scheda Rivedi e crea verificare che la convalida superi le informazioni usate durante la distribuzione.

  9. Selezionare Crea per creare il gruppo di applicazioni.

  10. Dopo aver creato il gruppo di applicazioni, selezionare Vai alla risorsa per passare alla panoramica del nuovo gruppo di applicazioni e quindi selezionare Proprietà per visualizzarne le proprietà.

Nota

  • Se è stato creato un gruppo di applicazioni desktop, utenti o gruppi assegnati e si è registrato il gruppo di applicazioni desktop predefinito in un'area di lavoro, gli utenti assegnati possono connettersi al desktop e non è necessario completare il resto dell'articolo.

  • Se è stato creato un gruppo di applicazioni RemoteApp, sono state aggiunte applicazioni e utenti o gruppi assegnati, passare alla sezione Aggiungere un gruppo di applicazioni a un'area di lavoro e completare il resto dell'articolo.

  • Se non sono state aggiunte applicazioni, assegnare utenti o gruppi o registrare il gruppo di applicazioni in un'area di lavoro continuare con la sezione successiva e completare il resto dell'articolo.

Aggiungere un gruppo di applicazioni a un'area di lavoro

Successivamente, per aggiungere un gruppo di applicazioni a un'area di lavoro, selezionare la scheda pertinente per lo scenario e seguire i passaggi.

Ecco come aggiungere un gruppo di applicazioni a un'area di lavoro usando il portale di Azure.

  1. Nella panoramica di Desktop virtuale Azure selezionare Aree di lavoro, quindi selezionare il nome dell'area di lavoro a cui si vuole assegnare un gruppo di applicazioni.

  2. Nella panoramica dell'area di lavoro selezionare Gruppi di applicazioni e quindi + Aggiungi.

  3. Selezionare l'icona del segno più (+) accanto a un gruppo di applicazioni dall'elenco. Vengono elencati solo i gruppi di applicazioni che non sono già assegnati a un'area di lavoro.

  4. Seleziona Seleziona. Il gruppo di applicazioni viene aggiunto all'area di lavoro.

Assegnare utenti a un gruppo di applicazioni

Infine, per assegnare utenti o gruppi di utenti a un gruppo di applicazioni, selezionare la scheda pertinente per lo scenario e seguire la procedura. È consigliabile assegnare gruppi di utenti ai gruppi di applicazioni per semplificare la gestione continua.

Ecco come assegnare utenti o gruppi di utenti a un gruppo di applicazioni a un'area di lavoro usando il portale di Azure.

  1. Nella panoramica di Desktop virtuale Azure selezionare Gruppi di applicazioni.

  2. Selezionare il gruppo di applicazioni dall'elenco.

  3. Nella panoramica del gruppo di applicazioni selezionare Assegnazioni.

  4. Selezionare + Aggiungi, quindi cercare e selezionare l'account utente o il gruppo di utenti da assegnare a questo gruppo di applicazioni.

  5. Per completare, selezionare Seleziona.

Passaggi successivi

Dopo aver distribuito Desktop virtuale Azure, gli utenti possono connettersi. Sono disponibili diverse piattaforme da cui è possibile connettersi, tra cui da un Web browser. Per altre informazioni, vedere Client Desktop remoto per Desktop virtuale Azure e Connessione a Desktop virtuale Azure con il client Web Desktop remoto.

Ecco alcune attività aggiuntive da eseguire: