Configurare Microsoft Teams nell'azienda

Usare le informazioni di questo articolo come guida per la distribuzione di Teams nell'organizzazione.

Nota

Se tutto ciò è già stato fatto, è consigliabile iniziare la distribuzione di Teams attraverso una distribuzione pilota. Una distribuzione pilota consentirà all’utente e agli early adopter di acquisire familiarità con Teams e le sue funzionalità prima della pianificazione e della distribuzione finale. Per altre informazioni su come avviare la distribuzione pilota, vedere Introduzione a Microsoft Teams.

Prima di implementare Teams su larga scala, assicurarsi che l'organizzazione sia pronta esaminando gli elementi in Assicurarsi di essere pronti.

Pianificare la distribuzione

Prima di iniziare la distribuzione di Teams, assicurarsi di aver completato il processo di pianificazione. Il processo di pianificazione deve includere:

  • Comprensione dell'architettura di Teams
  • Analisi e comprensione dei carichi di lavoro di Teams e di come funzionano con Microsoft 365
  • Calcolo dei requisiti di rete e verifica che la rete e la connessione Internet dispongano dell'hardware e della capacità necessari per supportare requisiti critici, come le comunicazioni in tempo reale
  • Comprensione dei requisiti normativi e di conformità per le informazioni archiviate in Teams e altri servizi di Microsoft 365
  • Creazione di un piano di adozione che aiuti gli utenti a comprendere i vantaggi dell'uso di Teams

Si consiglia vivamente di usare l'Assistente per Teams come ausilio per la distribuzione. Per informazioni dettagliate sul funzionamento dell'Assistente per Teams, vedere Usare Assistente per Teams per distribuire Microsoft Teams.

Mancia

Per informazioni su come usare l'Assistente per Teams per pianificare la distribuzione, completare il modulo di Microsoft Learn Implementare Teams con l'Assistente per Teams.

Per informazioni sulla pianificazione per Teams, vedere Panoramica della distribuzione aziendale di Teams.

Carichi di lavoro

È possibile personalizzare Teams in diversi modi. Le sezioni seguenti illustrano come configurare ogni carico di lavoro di Teams: chat, team e canali, riunioni e conferenze e sistema telefonico. L'ordine in cui si configura ciascun carico di lavoro dipende dall’utente. Anche se è consigliabile configurare prima il carico di lavoro di chat, team e canali, è possibile iniziare con le riunioni e le conferenze o anche con il sistema telefonico.

Chat, team e canali sono la base di ogni team. La chat consente agli utenti di parlare tra di loro, condividere file e di collegarsi in modo privato con altri. Teams, che può essere visibile a tutti gli utenti dell'organizzazione o solo a quelli del team, consente di collaborare con le persone giuste su qualsiasi attività o in qualsiasi occasione, che si tratti di un progetto a lungo termine o di una festa di compleanno. I canali nei team consentono di suddividere argomenti, progetti, reparti e altro per il team. Per informazioni dettagliate su chat, team e canali, vedere la Panoramica su team e canali.

Mancia

Per informazioni su come gestire i ruoli del team, l'accesso e i criteri di messaggistica, completare il modulo Gestire Microsoft Teams in Microsoft Learn.

Amministrazione e proprietà dei team

Decisione Descrizione
Chi devono essere gli amministratori di Teams? Il ruolo di amministratore può essere usato per concedere autorizzazioni specifiche alle persone che devono amministrare Teams. Questi ruoli aggiuntivi potrebbero non essere necessari per le piccole imprese, poiché la stessa persona potrebbe essere responsabile di tutti gli aspetti di Teams. È sempre possibile aggiungere o rimuovere gli amministratori in un secondo momento.

Usare i ruoli di amministratore di Microsoft Teams per gestire Teams.

Chi devono essere i proprietari e i membri del team? I proprietari del team controllano chi può accedere a un team e ai relativi canali. Possono decidere se un team o un canale è pubblico (per l'organizzazione) o privato e possono impostare criteri come quelli per la moderazione di un canale. I membri possono accedere al team e ai relativi canali, a meno che non si tratti di un canale privato di cui non sono membri, e possono essere designati come moderatori.

Assegnare proprietari e membri del team in Microsoft Teams

Impostazioni predefinite e criteri del ciclo di vita

Decisione Descrizione
Quali criteri di messaggistica devono essere applicati? I criteri di messaggistica controllano le funzionalità di messaggistica disponibili nelle chat e nei canali per gli utenti di Teams, ad esempio chi può usare la chat, chi può modificare ed eliminare i messaggi inviati e così via. Teams ha un criterio globale che si applica a tutti gli utenti. Tutte le funzionalità nel criterio globale sono abilitate per impostazione predefinita.

Se si vuole applicare a tutti lo stesso criterio, è sufficiente modificare questo criterio globale, ad esempio disattivare il supporto dei meme nelle conversazioni.

Se si vogliono usare criteri diversi per gruppi di utenti diversi, ad esempio, un criterio per gli impiegati d'ufficio e un altro per gli impiegati di produzione, è possibile creare e assegnare nuovi criteri. Quando si assegna un criterio a un utente, il criterio globale non si applica più a questo utente.

Gestire i criteri di messaggistica in Teams

Quali impostazioni di Teams occorre applicare? Le impostazioni di Teams consentono di configurare i team per funzionalità come l'integrazione della posta elettronica, le opzioni di archiviazione nel cloud, la scheda Organizzazione, la configurazione dei dispositivi della sala riunioni e l'ambito di ricerca. Le modifiche apportate a queste impostazioni si applicano a tutti i team dell'organizzazione.

Impostazioni di Teams

Accesso esterno e accesso guest

Decisione Descrizione
L'accesso esterno andrebbe abilitato? L'accesso esterno consente a tutte le persone di un'altra organizzazione di comunicare con gli utenti della propria. Questa funzionalità è utile quando si ha una stretta relazione con un'altra organizzazione, ad esempio un fornitore, e si vuole che le persone di entrambe le aziende possano con la massima semplicità chattare, organizzare riunioni e così via.

L'accesso esterno è diverso dall'accesso guest. L'accesso esterno consente a tutte le persone di un'organizzazione di accedere e interagire con le persone di un'altra organizzazione. Con l'accesso guest si invitano persone specifiche ad accedere per interagire con le persone della propria organizzazione.

L'accesso esterno è attivato per impostazione predefinita.

Gestire l'accesso esterno in Microsoft Teams

L'accesso guest deve essere abilitato? L'accesso guest consente agli utenti dell'organizzazione di invitare persone esterne all'organizzazione ad accedere ai team e ai canali dell'organizzazione. L'accesso guest viene spesso usato per collaborare con persone esterne all'organizzazione che non hanno una relazione formale con la propria. Ad esempio, è possibile invitare un progettista a lavorare temporaneamente su un progetto.

L'accesso guest è diverso dall'accesso esterno. L'accesso guest invita persone specifiche ad accedere per interagire con le persone dell'organizzazione. L'accesso esterno consente a tutte le persone di un'altra organizzazione di accedere e interagire con le persone dell'organizzazione.

L'accesso guest è attivato per impostazione predefinita.

Collaborare con gli utenti guest in un team

Sicurezza

Teams è progettato e sviluppato in conformità con il Microsoft Security Development Lifecycle (SDL). Per essere conforme a SDL, Teams incorpora le tecnologie di sicurezza standard di settore come elementi essenziali dell'architettura, tra cui:

  • Progettazione di modelli di minacce con cui vengono poi testate le funzionalità
  • Integrazione dei miglioramenti relativi alla sicurezza durante il processo e le procedure di codifica
  • Creazione di strumenti della fase di compilazione che rilevano sovraccarichi del buffer e altre potenziali minacce alla sicurezza prima dell'inserimento del codice nel prodotto finale.

Anche se Teams segue una metodologia basata sull'affidabilità da progettazione (Trustworthy by Design), è impossibile progettare un prodotto che sia al sicuro dalle minacce per la sicurezza sconosciute. Per questo motivo, è importante come funziona Teams e come interagisce con altri sistemi. È anche importante comprendere come funzionano le minacce comuni, ad esempio lo spoofing dell'indirizzo IP, gli attacchi Denial of Service, gli attacchi man-in-the-middle e così via, così da poter progettare la configurazione di rete e di Teams in un modo che consenta di ridurre la probabilità che si verifichino questi attacchi.

Per informazioni sul modo in cui Teams integra i fondamenti della sicurezza nella progettazione e per altre informazioni sulle minacce comuni, vedere Sicurezza e Microsoft Teams.

Conformità

Teams e Microsoft 365 offrono molti strumenti che semplificano la conformità ai requisiti normativi del Paese in cui si trovano l'azienda e gli utenti. Vedere gli articoli seguenti per informazioni su come configurare ogni singola funzionalità di conformità in Teams:

Funzionalità Descrizione
Barriere informative Impedisce a singoli utenti o gruppi di comunicare tra loro o di trovarsi tra loro nell'elenco di selezione utenti.
Criteri di conservazione Consente di controllare per quanto tempo devono essere conservati i dati in Teams o se devono essere rimossi dopo un determinato periodo di tempo.
Conformità delle comunicazioni Contribuisce a ridurre i rischi associati alle comunicazioni identificando e prendendo misure contro il linguaggio offensivo, volgare e molesto, le immagini per adulti, audaci e cruente, oltre che contro la condivisione di informazioni riservate.
Registrazione di chiamate e riunioni basata sui criteri Consente di controllare quando e se le chiamate e le riunioni devono essere registrate e archiviate automaticamente per la successiva elaborazione, conservazione o analisi.
Etichette di riservatezza Consente di proteggere e regolare l'accesso alle informazioni sensibili creando etichette che applicano opzioni di privacy selezionate.
Prevenzione della perdita dei dati di Microsoft Purview Consente di creare regole che determinano la modalità di gestione di determinate informazioni, ad esempio codici fiscali, numeri di carta di credito e così via. È possibile impedire l'invio di determinate informazioni, impedirne l'uscita dall'organizzazione e così via.
eDiscovery Consente di cercare e recuperare contenuto all'interno dell'organizzazione quando l'organizzazione riceve richieste di individuazione nell'ambito di procedimenti legali.
Blocco a fini giudiziari Consente di conservare informazioni nell'organizzazione, anche se vengono eliminate da un utente, quando necessario durante procedimenti legali, in modo che possano essere individuate durante le indagini di eDiscovery.
Ricerca contenuto Consente di eseguire query sulle informazioni di Teams su Exchange, SharePoint Online e OneDrive for Business.
Auditing Consente di visualizzare informazioni su un'azione specificata, tra cui l'utente che ha eseguito l'azione, la data e l'ora in cui è stata eseguita, l'indirizzo IP usato e così via. Le azioni includono la creazione o l'eliminazione di team, la creazione di canali, la modifica delle impostazioni in Teams e così via.
Customer Key Consente di creare criteri di crittografia dei dati con le chiavi di crittografia fornite.

Client

Quando gli utenti iniziano a usare Teams possono installare il client Teams sul proprio PC Windows, Mac o Linux o sul proprio dispositivo Android o iOS. Gli utenti possono scaricare il client Teams direttamente da https://teams.microsoft.com/downloads.

Assicurarsi che tutti gli utenti che usano Teams abbiano una licenza di Teams. Per altre informazioni sull'assegnazione di una licenza di Teams, vedere Gestire l'accesso degli utenti a Teams.

Mancia

È possibile ottenere suggerimenti su come pianificare la distribuzione client di Teams completando il modulo Distribuire i client di Microsoft Teams in Microsoft Learn.

Se l'organizzazione usa Microsoft Endpoint Configuration Manager, i criteri di gruppo o un meccanismo di distribuzione di terze parti per distribuire i software nei computer degli utenti, vedere Installare Microsoft Teams usando Microsoft Endpoint Configuration Manager.

Per informazioni dettagliate sulla distribuzione dei client Teams, vedere Ottenere i client per Microsoft Teams.

Formazione

Per informazioni su come formare gli utenti e gli amministratori all'uso di Teams, vedere Formazione su Microsoft Teams.