Organizzare il backlog e eseguire il mapping degli elementi di lavoro figlio ai genitori in Azure Boards

Azure DevOps Services | Azure DevOps Server 2022 - Azure DevOps Server 2019 | TFS 2018

Dopo aver aggiunto funzionalità o epiche al backlog del portfolio, organizzare il backlog eseguendo il mapping degli elementi del backlog. È possibile aggiungere rapidamente e raggruppare elementi in una gerarchia. E anche eseguire il drill-up o il down all'interno della gerarchia, riordinare e riordinare gli elementi e filtrare le visualizzazioni gerarchica.

In questo articolo viene spiegato come:

  • Aprire il backlog del prodotto o il backlog del portfolio
  • Visualizzare la gerarchia dell'albero
  • Raggruppare gli elementi backlog usando il riquadro Mapping
  • Elementi reparent tramite trascinamento o l'opzione Modifica padre

Nota

Per comprendere le differenze tra backlog, schede, taskboard e piani di recapito, vedere Backlog, schede e piani. Se il backlog o la scheda non mostrano gli elementi di lavoro previsti o desiderati, vedere Configurare i backlog e le schede.

Prerequisiti

I backlog vengono creati automaticamente quando si crea un progetto o si aggiunge un team. Ogni team ha accesso ai propri prodotti, portfolio e backlog sprint, come descritto in Informazioni sui team e sugli strumenti Agile.

Nota

Gli utenti con accesso agli stakeholder per un progetto pubblico hanno accesso completo alle funzionalità backlog e board proprio come gli utenti con accesso di base . Per informazioni dettagliate, vedere Informazioni di riferimento rapido sull'accesso agli stakeholder.

Nota

Gli utenti di accesso agli stakeholder per un progetto privato non possono trascinare gli elementi per eseguire il mapping o la replica o per assegnare lo sprint.

Nota

Gli utenti di accesso agli stakeholder non possono trascinare gli elementi per eseguire il mapping o la replica o per assegnare lo sprint.

Aprire il backlog dal portale Web

Dal Web browser aprire il backlog del prodotto.

  1. (1) Verificare di aver selezionato il progetto corretto, (2) scegliere Backlog delle schede> e quindi (3) selezionare il team corretto dal menu del selettore del team.

    Screenshot di Open Work, Backlogs, per un team.

    Per selezionare un altro backlog, aprire il selettore e quindi scegliere un team diverso oppure selezionare l'opzione Visualizza directory Backlog . In alternativa, immettere una parola chiave nella casella di ricerca per filtrare l'elenco dei backlog del team per il progetto.

    Screenshot di Scegliere un altro team.

    Suggerimento

    Scegliere l'icona a forma di stella per selezionare un backlog del team. Gli artefatti preferiti ( icona preferita) vengono visualizzati nella parte superiore dell'elenco dei selettore del team.

  2. Verificare di aver selezionato Storie (per Agile), Problemi (per Basic), Elementi backlog (per Scrum) o Requisiti (per CMMI) come livello di backlog.

    Screenshot di Scegliere il livello di backlog del prodotto, gli elementi backlog, le storie o i requisiti.

  3. (Facoltativo) Per scegliere le colonne da visualizzare e nell'ordine, scegliere l'icona azioni e selezionare Opzioni colonna. Per altre informazioni, vedere Modificare le opzioni di colonna.

    Screenshot delle opzioni di colonna aperte.

  1. (1) Verificare di aver selezionato il progetto corretto, (2) scegliere Backlog delle schede> e quindi (3) selezionare il team corretto dal menu del selettore del team.

    Screenshot di Open Work, Backlogs, per un team, versione locale.

    Per scegliere un altro team, aprire il selettore e selezionare un team diverso oppure scegliere l'opzione Sfoglia tutti i backlog . In alternativa, è possibile immettere una parola chiave nella casella di ricerca per filtrare l'elenco dei backlog del team per il progetto.

    Screenshot di Scegliere un altro team, versione locale.

    Suggerimento

    Scegliere l'icona a forma di stella per selezionare un backlog del team. Gli artefatti preferiti ( icona preferita) vengono visualizzati nella parte superiore dell'elenco dei selettore del team.

  2. Verificare di aver selezionato gli elementi Backlog (per Scrum), Stories (per Agile) o Requisiti (per CMMI) come livello backlog.

    Screenshot di Scegliere il livello di backlog del prodotto, gli elementi backlog, le storie o i requisiti, versione locale.

  3. (Facoltativo) Per scegliere le colonne da visualizzare e nell'ordine, scegliere l'icona azioni e selezionare Opzioni colonna. Per altre informazioni, vedere Modificare le opzioni di colonna.

    Screenshot di Opzioni di colonna aperte, versione locale.

Dal Web browser aprire il backlog del prodotto del team. (1) Selezionare il team dal selettore di progetto/team, scegliere (2) Lavoro, (3) Backlog e quindi (4) il backlog del prodotto, ovvero elementi Backlog (per Scrum), Stories (per Agile) o Requisiti (per CMMI).

Screenshot della pagina Apri le schede, i backlog, la versione TFS-2018.

Per scegliere un altro team, aprire il selettore progetto/team e selezionare un team diverso o scegliere l'opzione Sfoglia .

Screenshot di Scegliere un altro team, versione TFS-2018.

Nota

Le immagini visualizzate dal portale Web possono essere diverse dalle immagini visualizzate in questo articolo. Queste differenze derivano dagli aggiornamenti apportati all'app Web, alle opzioni abilitate dall'utente o dall'amministratore e dal processo scelto durante la creazione del progetto: Agile, Basic, Scrum o CMMI. Il processo Basic è disponibile con Azure DevOps Server 2019 Update 1 e versioni successive.

Visualizzare le attività padre ed espandere la gerarchia dell'albero

È possibile impostare varie opzioni per visualizzare gli elementi di lavoro del backlog usando il menu Opzioni di visualizzazione . Per informazioni sulle opzioni da impostare in base alle attività da eseguire, vedere Configurare la visualizzazione backlog.

  1. Per visualizzare Genitori o una gerarchia ad albero, scegliere l'icona delle opzioni di visualizzazione e la diapositiva Padre su .

    Screenshot delle schede, dei backlog, delle opzioni Apri visualizzazione e scegliere Genitori in, versione cloud.

    Viene visualizzata la visualizzazione gerarchica. Da questa visualizzazione è possibile eseguire il reparenting degli elementi trascinando un elemento figlio in un nuovo elemento padre.

    Screenshot della visualizzazione gerarchica backlog, versione cloud.

  2. Usare le icone Espandi e Comprimi per espandere o comprimere un livello della gerarchia.

    Screenshot delle icone di espansione e compressione, versione cloud.

È possibile impostare varie opzioni per visualizzare gli elementi di lavoro del backlog usando il menu Opzioni di visualizzazione . Per informazioni sulle opzioni da impostare in base alle attività da eseguire, vedere Configurare la visualizzazione backlog.

  1. Per visualizzare i genitori o una gerarchia ad albero, scegliere Opzioni di visualizzazione e diapositiva Padre su Attiva.

    Screenshot di Boards, Backlogs, Apri opzioni di visualizzazione e scegli Genitori.

    Viene visualizzata la visualizzazione gerarchica. Da questa visualizzazione è possibile eseguire il reparenting degli elementi trascinando un elemento figlio in un nuovo elemento padre.

    Screenshot della visualizzazione gerarchica backlog.

  2. Usare le icone Espandi e Comprimi per espandere o comprimere un livello della gerarchia.

    Screenshot delle icone di espansione e compressione.

Nella pagina del backlog del prodotto impostare Padre su Mostra quando si vuole eseguire il drill-up o il down all'interno della gerarchia. È anche possibile trascinare gli elementi in elementi reparent da questa visualizzazione.

Visualizzazione gerarchica dei backlog

Usare le icone Espandi e Comprimi per espandere o comprimere un livello della gerarchia.

Visualizzazione gerarchica compressa

Eseguire il mapping degli elementi per raggrupparli in una funzionalità o in un'epica

Se il backlog è già stato creato e ora si vuole organizzarlo, è possibile eseguire questa operazione più facilmente eseguendo il mapping degli elementi figlio ai genitori.

  1. Scegliere Visualizza opzioni e selezionare Mapping.

    Screenshot delle opzioni di visualizzazione, mapping abilitato, versione cloud.

    Il riquadro Mapping viene visualizzato immediatamente.

  2. Trovare elementi backlog non inclusi che possono essere visualizzati alla fine del set padre di elementi backlog. I genitori devono essere attivati nelle opzioni di visualizzazione.

    Screenshot di Mappa di elementi nonparenti a una funzionalità, versione cloud.

  3. Per eseguire il mapping delle funzionalità a epiche, selezionare il backlog Funzionalità dal selettore backlog. Il riquadro Mapping Epics verrà visualizzato automaticamente.

  1. Scegliere Visualizza opzioni e selezionare Mapping.

    Screenshot delle opzioni di visualizzazione, mapping abilitato.

    Il riquadro Mapping viene visualizzato immediatamente.

  2. Trovare elementi backlog non inclusi che possono essere visualizzati alla fine del set padre di elementi backlog. I genitori devono essere attivati nelle opzioni di visualizzazione.

    Screenshot di Mappa elementi nonparenti a una funzionalità.

  3. Per eseguire il mapping delle funzionalità a epiche, selezionare il backlog Funzionalità dal selettore backlog. Il riquadro Mapping Epics verrà visualizzato automaticamente.

Per eseguire il mapping di un elemento backlog in una funzionalità, è prima possibile attivare il mapping dal backlog (elementi backlog, storie o requisiti). Trovare quindi il gruppo Di elementi backlog nonparentati attivando il controllo Padre in Mostra. Gli elementi backlog non verificati verranno visualizzati alla fine del set padre di elementi backlog.

Trascinare gli elementi attualmente non corrispondenti alla funzionalità in cui appartengono. È anche possibile trascinare un elemento backlog in una funzionalità diversa per modificare il relativo elemento padre. Questo mapping crea collegamenti padre-figlio dalla funzionalità alle storie utente, acquisite nella scheda Collegamenti (collegamenti).

Screenshot di Mappare un elemento backlog a un elemento di lavoro del backlog del portfolio.

È possibile selezionare più elementi backlog e backlog sprint nello stesso modo in cui si selezionano più elementi dai risultati della query.

È lo stesso processo per mappare le funzionalità alle epiche. Dal backlog Funzionalità trascinare le funzionalità in un'epica elencata nel riquadro di mapping.

Modificare l'attività padre e riordinare gli elementi

Quando è necessario modificare l'ordine o il raggruppamento, trascinare l'elemento nella nuova posizione.

È possibile eseguire il repository di un elemento usando il riquadro di mapping oppure trascinarlo all'interno della gerarchia per modificare il relativo elemento padre.

Reparent o riordinare gli elementi di lavoro in un backlog

È possibile eseguire solo il backlog reparent in altre funzionalità e funzionalità in altre epiche.

Inoltre, per modificare la priorità di un elemento all'interno di un gruppo, trascinare l'elemento verso l'alto o verso il basso all'interno del gruppo gerarchico. La riordinazione da un backlog del portfolio funziona come quando si spostano gli elementi nell'ordine di priorità nel backlog del prodotto.

Limitazioni per riordinare gli elementi backlog di proprietà di altri team

Se non è possibile riordinare un elemento backlog, verificare se l'icona delle informazioni viene visualizzata nella prima colonna, come illustrato nell'immagine seguente.

Limitazioni per riordinare gli elementi backlog multi-team

È possibile ripetere gli elementi di proprietà di altri team, ma non è possibile riordinare gli elementi di proprietà di altri team. Per altre informazioni, vedere Backlog, portfolio e Gestione dei progetti Agile, Collaborare con la proprietà multi-team degli elementi backlog.

Modificare un elemento padre di più elementi backlog

Da un backlog di prodotto o portfolio è possibile selezionare più elementi di lavoro e scegliere Cambia elemento padre... per collegare gli elementi a un elemento di lavoro padre.

Screenshot dell'opzione di menu Modifica padre di diversi elementi backlog, versione cloud

Screenshot dell'opzione di menu Modifica padre di diversi elementi backlog.

Aggiungere livelli e schede di backlog del portfolio

Se sono necessari più di due backlog di portfolio, è possibile aggiungere fino a due altri per un totale di cinque livelli di backlog.

È possibile aggiungerli personalizzando il processo, aggiungendo nuovi tipi di elemento di lavoro e quindi configurando i backlog e le schede. È anche possibile aggiungere o modificare i campi definiti per un tipo di elemento di lavoro (WIT) o aggiungere un WIT personalizzato. Per informazioni dettagliate, vedere Personalizzare un processo di ereditarietà e Personalizzare i backlog o le schede (processo di ereditarietà).

È possibile aggiungerli personalizzando il processo ereditato o modificando i file di definizione XML. È anche possibile aggiungere o modificare i campi definiti per un tipo di elemento di lavoro (WIT) o aggiungere un WIT personalizzato. Per informazioni su come, vedere gli articoli seguenti in base al modello di processo usato per aggiornare il progetto:

Modello di processo di ereditarietà:

Modello di processo XML locale:

È possibile aggiungerli definendo altri tipi di elemento di lavoro e quindi personalizzando la configurazione del processo. È anche possibile aggiungere o modificare i campi definiti per un tipo di elemento di lavoro (WIT) o aggiungere un WIT personalizzato. Per altre informazioni, vedere Personalizzare il modello di processo XML locale e Aggiungere un backlog di portfolio.

Visualizzare lo stato di avanzamento cumulativo, i conteggi o i totali

I backlog di prodotto e portfolio supportano la visualizzazione delle colonne di rollup. È possibile aggiungere una o più colonne di rollup per visualizzare le barre di stato, i conteggi degli elementi di lavoro discendenti o i totali di campi numerici selezionati. Le impostazioni vengono mantenute per ogni pagina personalizzata e sono valide solo per le visualizzazioni.

Le barre di stato indicano la percentuale di elementi discendenti all'interno di una gerarchia chiusa o completata. I conteggi visualizzano il numero totale di elementi discendenti. E i totali forniscono una somma di campi numerici , ad esempio Sforzo, Punti storia, Lavoro completato o Lavoro rimanente degli elementi discendenti.
Ad esempio, le barre di stato vengono visualizzate qui per un backlog del portfolio.

Backlog del portfolio di esempio con barre di stato